Mira. Amazed playing people

Prato - 29/03/2012 : 29/03/2012

Un progetto di creazione collettiva che indaga sulla dimensione performativa del rocker, della rock star e degli accadimenti in un live mettendolo in relazione con La Tempesta di Shakespeare. Un tentativo di riscrittura del testo utilizzando l’andamento di un concerto.

Informazioni

  • Luogo: SPAZIO K
  • Indirizzo: Via Santa Chiara 38 - Prato - Toscana
  • Quando: dal 29/03/2012 - al 29/03/2012
  • Vernissage: 29/03/2012 ore 21
  • Generi: performance – happening, serata – evento, teatro
  • Email: info@kinkaleri.it
  • Uffici stampa: DAVIS & CO

Comunicato stampa

Promosso e sostenuto da Regione Toscana
DATO/DAnza in TOscana - Toscana Danza
| Luoghi | Compagnie | Residenze |

prima stagione di danza contemporanea in Toscana

giovedì 29 marzo
spazioK, Prato, ore 21

Produzione Fosca 2012
presenta

MIRA. Amazed playing people
Ideazione: Maria Caterina Frani
Creazione collettiva di e con: Claudio Cirri, Maria Caterina Frani e Claudia Pinzauti
Contributo musicale live e teorico: Miki Semascus
Progetto luci: Enzo Fascetto Sivillo
Liberamente ispirato a La Tempesta di W

Shakespeare


Ultimo appuntamento della stagione per DOTLINE domani, giovedì 29 marzo, allo spazioK di Prato alle 21 con la Produzione Fosca che presenta MIRA. Amazed playing people, progetto di creazione collettiva che indaga sulla dimensione performativa del rocker, della rock star e degli accadimenti in un live mettendolo in relazione con La Tempesta di Shakespeare. Un tentativo di riscrittura del testo utilizzando l’andamento di un concerto. Nasce dal desiderio di essere qualcosa di altro da sé senza artefici, con onestà e aderenza, senza censura. E dalla curiosità spinta di concedersi l’impossibile. Con sincerità. Solo desiderio, passione, rabbia e un probabile senso di sé. Niente di sicuro, quindi, se non la manifestazione dei corpi dei perfomer nell’esplosione del limite tra l’esibizione e l’esposizione. La scrittura della scena si avvale dell’autorialità degli attori coinvolti, in un tentativo indigeno di linguaggio, cercando di creare una strada di elaborazione linguistica autonoma che cerca la fuga da sé stessa, dai codici, dal canone, smarginando e ricomponendosi nei resti. Mira vuole essere un sentimento e un divertimento prima di essere uno spettacolo. Mira vuole essere un gesto inqualificabile e inebriante. Un’isola delle possibilità.
Materiale di riferimento dell’elaborazione linguistica della scena: La Tempesta di W.Shakespeare, Manoscritto trovato a Saragozza di J.Potocki, Le grandi interviste di Rolling Stone, Le porte regali: saggio sull’icona di P.Florenskji, L’essere abbandonato di J-L Nancy, Guida ragionevole al frastuono più atroce di L.Bangs, Rock’n’roll virus di W.S.Burroughs e una serie innumerevole di pezzi musicali.
Lo spettacolo rientra nell’ambito dell’iniziativa is it my world?, organizzata da Kinkaleri presso la propria sede pratese; non propriamente una rassegna nè una stagione e nemmeno un festival, si tratta piuttosto di unanarrazione, in cui si intrecciano percorsi e traiettorie, occasioni, pratiche, visioni e suoni, coinvolgendo importanti artisti della scena contemporanea italiana e straniera.

DOTLINE è sostenuto dalla Regione Toscana ed è il risultato delle azioni condotte all'interno del progetto regionale "Patto per il riassetto del sistema teatrale della Toscana". Il coordinamento promozionale del progetto è di ADAC Toscana (Associazione Danza e Arti Contemporanee) con il sostegno del Ministero Beni e Attività Culturali Dipartimento Spettacolo dal vivo.
DOTLINE nasce dalla fusione dei due progetti DATO/ DAnza in TOscana e Toscana Danza 2011
DATO/DAnza in TOscana è un progetto condiviso dalle realtà che la Regione Toscana ha individuato quali strutture dedicate alla danza, punti di riferimento e spazi di lavoro per le migliori energie artistiche del territorio: A.L.D.E.S. (SPAM! Rete per le arti contemporanee| Lucca), Company blu (Teatro della Limonaia | Sesto Fiorentino), Kinkaleri (spazioK | Prato), Compagnia Simona Bucci (Teatro degli Industri | Grosseto), Sosta Palmizi (Teatro Comunale di Castiglion Fiorentino | Arezzo), Compagnia Virgilio Sieni (CANGO – Cantieri Goldonetta | Firenze), Versiliadanza (Teatro Quartieri | Bagnone, MS) e il Centro Artistico il Grattacielo | Livorno. In questi otto luoghi saranno presentati gli spettacoli delle compagnie italiane e straniere, ospiti del progetto.
Toscana Danza 2011 è l’iniziativa organizzata da ADAC Toscana che promuove le compagnie di danza toscane attraverso la presentazione del loro lavoro artistico in vari luoghi e teatri della regione. Gli associati ADAC Toscana sono: Adarte, A.L.D.E.S., CAB 008, Compagnia Francesca Selva, Compagnia Opus Ballet giovani, Compagnia Simona Bucci, Compagnia Xe, Company Blu, Effetto Parallelo, Florence Dance Company, Giardino Chiuso, Iris, Kaos – Balletto di Firenze, Kinkaleri, Motus danza, Sosta Palmizi, Versiliadanza.