Milo Rau – The Congo Tribunal

Firenze - 08/06/2018 : 29/06/2018

“The Congo Tribunal” di Milo Rau racconta le cause e i retroscena di questa vicenda, ad oggi la guerra economica più grande e cruenta nella storia dell’umanità, in un progetto artistico transmediale unico e sorprendente.

Informazioni

  • Luogo: VILLA ROMANA
  • Indirizzo: Via Senese 68 - Firenze - Toscana
  • Quando: dal 08/06/2018 - al 29/06/2018
  • Vernissage: 08/06/2018 ore 19,30
  • Autori: Milo Rau
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: da martedì a venerdì, dalle ore 14 alle 18 e su appuntamento Proiezioni del film (De/Eng) venerdí, 8 giugno, alle ore 21 giovedì, 28 giugno, alle ore 21

Comunicato stampa

Da oltre venti anni una guerra civile impenetrabile ha trasformato un territorio vasto quanto l’Europa occidentale in un inferno. Innescata dal genocidio ruandese del 1994, la guerra del Congo, definita anche “Terza guerra mondiale”, ha già causato sei milioni di morti. Molti osservatori vi vedono non soltanto una lotta per il predominio politico nell’Africa Centrale, ma anche una battaglia economica all’ultimo sangue per la ripartizione delle risorse nell’era della globalizzazione. Le ragioni che perpetuano la guerra, da tempo, non sono più legate al conflitto etnico quanto piuttosto all’appropriazione delle materie prime essenziali per le tecnologie nel XXI secolo

In nessun’altra parte del mondo, si è mai determinato un intreccio così stretto tra interessi globali delle grandi economie, rivendicazioni dei poteri locali, passato coloniale e presente post coloniale. “The Congo Tribunal” di Milo Rau racconta le cause e i retroscena di questa vicenda, ad oggi la guerra economica più grande e cruenta nella storia dell’umanità, in un progetto artistico transmediale unico e sorprendente.

Per la prima volta nella storia di questa nazione, “The Congo Tribunal” ha riunito insieme le vittime, i responsabili, i testimoni e gli analisti della guerra del Congo a Bukavu, nell’est del paese, e un mese dopo a Berlino, dove è andato in scena un grande tribunale civile durato tre giorni. Coordinato da un gruppo internazionale di esperti per metà composto da congolesi, il film documentario ci consegna un’analisi profonda di questa angosciosa realtà. Una denuncia contro la mancanza completa di qualsiasi reazione da parte della comunità internazionale nei confronti degli attacchi sistematici perpetrati sulla popolazione civile, per contrastare l’impunità che da decenni affligge la regione.

Nel cuore dei territori teatri del conflitto, in villaggi remoti e miniere inaccessibili, e nel racconto del processo, “The Congo Tribunal” restituisce un ritratto senza concessioni di questa devastante guerra economica. Un film che documenta un conflitto di proporzioni mondiali, in cui non si mostra chi vince e chi perde, ma che piuttosto si chiede quanto valore vogliamo dare alle ricchezze del mondo industrializzato e per quanto tempo ancora siamo disposti a partecipare a questo “genocidio dalle buone intenzioni“.

L’installazione transmediale comprende la proiezione integrale della durata di 26 ore del tribunale di Bukavu e Berlino, il videogioco e lo spazio di ricerca costituito dall’archivio web e da un’ampia varietà di materiale in lettura, più un breve documentario sull’impatto del film in Congo, che ci dà la misura dell’importanza di questa grande opera.