Mili Romano – Onde dorate

Pianoro - 09/02/2019 : 09/02/2019

Un gesto di denuncia, un segno di dissenso, un’esortazione alla solidarietà. Dal Comune di Pianoro un’installazione temporanea di Mili Romano.

Informazioni

  • Luogo: PIAZZA DEI MARTIRI
  • Indirizzo: Piazza dei Martiri - Pianoro - Emilia-Romagna
  • Quando: dal 09/02/2019 - al 09/02/2019
  • Vernissage: 09/02/2019 ore 10
  • Autori: Mili Romano
  • Generi: presentazione

Comunicato stampa

ONDE DORATE
Let’s save them…let’s save ourselves

Un progetto di Mili Romano

Sabato 9 febbraio 2019, alle ore 10.00 in Piazza dei Martiri a Pianoro (BO)


Un gesto di denuncia, un segno di dissenso, un’esortazione alla solidarietà. Dal Comune di Pianoro un’installazione temporanea di Mili Romano: l’esposizione, a tutte le finestre del palazzo comunale, di una coperta isotermica (quella in cui vediamo avvolti i migranti nelle convulse azioni di salvataggio in mare) piegata in due , e l’invito ad altri Comuni, Istituzioni e singoli cittadini a replicare l’azione


L'ideatrice dell'iniziativa, artista e curatrice a Pianoro del progetto partecipativo Cuore di pietra, spiega così il senso di questa proposta, immediatamente accolta dal sindaco e dalla giunta: “Solo un invito a contrastare la sovrabbondanza di parole, e di gesti ridondanti e opprimenti in tutti i campi: politica, luoghi di lavoro, cultura, arte. Silenzio! Chiunque, cittadino o istituzione pubblica o privata, potrà far eco a questo gesto procurandosi una coperta isotermica (si possono trovare in farmacia o nei negozi di parafarmaci) ed esponendola alla finestra come scudo dorato, protezione per chi ce l’ha fatta e arriva dal mare dopo indicibili violenze e sofferenze, ma anche per tutti noi, a difesa di quelle libertà, di quella umanità, che si rischia ci vengano progressivamente negate, onde che potranno propagarsi, come semplice gesto di scelta consapevole e come un inno silenzioso di potente poesia”.
Negli ultimi due anni Cuore di pietra a Pianoro ha lavorato a percorsi di integrazione attraverso l’arte pubblica collaborando con le associazioni onlus Mondo Donna e Arca di Noè e con gli ospiti stranieri di queste due strutture di accoglienza presenti sul territorio. Dagli incontri con i migranti e in dialogo anche con una classe della scuola media V. Neri sono nate le due nuove installazioni delle giovani artiste allieve dell’Accademia di Belle Arti di Bologna Tina Bezoni e Valeria Notarangeli che verranno presentate all’interno dell’iniziativa “Onde dorate” e si aggiungeranno al percorso di arte contemporanea che il progetto Cuore di pietra ha lasciato nel corso di più di dieci anni di attività nel paese (www.cuoredipietra.it).
Da Piazza dei Martiri una passeggiata, abituale pratica delle manifestazioni di Cuore di pietra, si muoverà verso la Scuola Media V. Neri dove troveremo Navigare col pensiero di Tina Bezoni con alcuni migranti e gli studenti: quattro bandiere con la mappa della Nigeria, del Mali e del Senegal, paesi dei migranti ospiti, ricreate con piccoli oggetti e immagini, loro segni identitari (altre bandiere saranno esposte all’esterno delle residenze dei migranti a Rastignano e Pianoro).
La passeggiata si concluderà alla Biblioteca Silvio Mucini, dove troveremo Amarrer, una struttura aerea, leggera e poetica memoria di viaggio, realizzata con tessuti etnici, rafia, ago e filo da Valeria Notarangeli insieme a molti dei giovani migranti.




Il progetto di arte pubblica CUORE DI PIETRA, ideato e curato dal 2005 da Mili Romano, artista e docente dell’Accademia delle Belle Arti di Bologna, opera da tempo nel territorio di Pianoro (BO) come strumento partecipativo di trasformazione sociale e culturale, e ha accompagnato il processo di trasformazione e ristrutturazione urbana del centro di Pianoro Nuovo, costruendo un percorso di opere d’arte contemporanea partecipata fra i primi in Italia. Ad esso hanno lavorato attivamente numerosi artisti, che hanno realizzato le loro opere in stretta relazione con il luogo e gli abitanti. L’Associazione culturale che dal progetto ha preso il nome lavora dal 2013 a stretto contatto con gli abitanti del paese con la collaborazione di istituzioni e soggetti pubblici e privati.