Michele Grimaldi – Once upon a time

San Severo - 23/12/2012 : 07/01/2013

Michele Grimaldi, illustratore e grafico pubblicitario foggiano, ha dedicato la sua ultima produzione proprio alle fiabe. Affascinato da questo mondo incantato, ha scelto dieci tra i racconti più classici e li ha reinterpretati graficamente.

Informazioni

Comunicato stampa

“Le Fiabe sono uniche come le Opere d’Arte” - Bruno Bettelheim

Cosa hanno in comune due linguisti tedeschi come i fratelli Grimm, lo psicanalista austriaco Bruno Bettelheim, un artista russo del calibro di Marc Chagall, il cineasta americano Walt Disney e il cantautore italiano Edoardo Bennato?
Ognuno di loro, si è lasciato ispirare dalla magia delle fiabe.
Racconti ambientati in mondi lontani, popolati da personaggi fantastici, ricchi di incantesimi ed insidie che si concludono con un: “E vissero per sempre felici e contenti”


Dalla tradizione popolare fino ai nostri giorni, le fiabe nascondono molto di più rispetto all’opinione diffusa che le intende come un semplice intrattenimento per bambini.
Numerose le interpretazioni psicologiche e i significati simbolici attribuiti alle avventure vissute da principi e principesse, burattini e bambini volanti, spesso narrate secondo uno schema ben preciso messo a punto dall’antropologo russo Vladimir Propp.
Da una fiaba, inoltre, possono nascere un film, una canzone o un quadro.
Nell’arte contemporanea, dopo le oniriche visioni di Chagall, sono soprattutto le donne a cimentarsi con il genere fiabesco: Anna Gaskell dedica un’intera produzione fotografica ad Alice nel Paese delle Meraviglie mentre Dina Goldstein offre una visione dissacrante della sorte a cui sono andate incontro le più belle e famose principesse del mondo incantato.
Dal cinema disneyano alla televisione, infine, il salto è breve: C’era una volta (Once upon a time) è una serie televisiva statunitense andata in onda, per la prima volta, sulla ABC ad ottobre 2011 e trasmessa in Italia a dicembre del 2011. La trama è liberamente ispirata ai racconti classici della letteratura fantasy, da cui sono ripresi i nomi dei personaggi e luoghi specifici, ma le vicende sono vissute al giorno d'oggi.

Michele Grimaldi, illustratore e grafico pubblicitario foggiano, ha dedicato la sua ultima produzione proprio alle fiabe. Affascinato da questo mondo incantato, ha scelto dieci tra i racconti più classici e li ha reinterpretati graficamente. Una visione personale ed estremamente creativa di personaggi che purtroppo oggi non rientrano più nell’immaginario infantile: le nuove generazioni non conoscono queste fiabe perché più nessuno le racconta, la lettura serale è stata sostituita dalla televisione e dai videogiochi.
L'arte tecnica di Michele Grimaldi si contraddistingue per la camaleontica abilità nell'utilizzare, per tutte le situazioni creative, un linguaggio artistico accattivante. Eclettico e scrupoloso conoscitore delle nuove tendenze nei vari ambiti culturali, non lascia mai al caso le forme e i colori del suo universo stilistico.

In occasione del vernissage, la psicologa Antonella Triggiani interverrà per spiegare gli aspetti più reconditi di alcune delle fiabe presenti in mostra e a seguire le attrici Paola Marino ed Enza Notarangelo, della Compagnia del Teatro dei Limoni, si cimenteranno in un reading tratto dal testo originale, scritto da Lewis Carroll, di Alice nel Paese delle Meraviglie.

La mostra, a cura di ARADIA Art Management, sarà inaugurata domenica 23 dicembre, alle ore 21.00, presso il Caffè Tra Le Righe/Spazio OFF di San Severo, in Via De Cesare 13 e sarà visitabile fino a lunedì 7 gennaio 2013.

Antonella Triggiani, lucerina, nel 2006 si laurea con il massimo dei voti in Psicologia Clinica e di Comunità presso la Facoltà di Psicologia dell’ Università Maria Santissima Assunta di Roma.
Nel 2010 consegue la Specializzazione in Psicologia Clinica e Psicoterapia all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma.
Nel 2009 lavora presso l’Hospice dell’ Ospedale Santa Maria Bambina, Don Uva di Foggia.
Negli anni successivi si occupa di alfabetizzazione emotiva nella Scuola dell’Infanzia.
Attualmente lavora presso l’Unità Operativa Complessa di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Cristo Re di Roma, nell’accompagnamento alla nascita e alla genitorialità.

Paola Marino dal 2006 conduce laboratori creativi teatrali per ragazzi, collabora con diverse scuole elementari e medie sul territorio per laboratori creativi teatrali, collabora con diverse riviste di poesia e narrativa nazionali ed internazionali.
Ha pubblicato diversi libri di poesia e due libri di short story: Oltre l’ombra, Firenze libri; Il golfo delle ore assenti, Besa Editrice.
Dal 2008 è Direttore Artistico dell’ Associazione Culturale SPAZIO OFF (aderente all’ARCI) presso il Caffè Tra Le Righe di San Severo (Fg).
Attualmente collabora con il regista Roberto Galano per il Teatro dei Limoni di Foggia.

Enza Notarangelo, classe ’85, dopo la maturità classica, ha partecipato a numerosi workshop e stage (clownerie teatrale, tecniche attoriali, teatro greco, teatro comino, commedia dell’arte).
Attualmente collabora con il regista Roberto Galano per il Teatro dei Limoni di Foggia e si è esibita in diverse performance presso il Caffè Tra Le Righe di San Severo.
E’ stata attrice per RAI Film Fiction in “Ombre sul giallo”, regia di Fabio Vannini e in “Amore Criminale”, regia di Matilde D'Errico.