Metalbotanica

Palermo - 17/10/2014 : 18/10/2014

Imprese, arte e ambiente. È dall’unione di questi tre universi che nasce il progetto “Scarti d’autore: il riuso dei rifiuti nei processi produttivi”, curato da AMORlab – Arte Moda Oggetti Riuso – in partnership con Confindustria Sicilia.

Informazioni

  • Luogo: ORTO BOTANICO
  • Indirizzo: Via Lincoln 2a - Palermo - Sicilia
  • Quando: dal 17/10/2014 - al 18/10/2014
  • Vernissage: 17/10/2014 ore 10.30
  • Generi: serata – evento
  • Orari: sabato 18 ottobre, adulti 5 € - fino ai 10 anni libero, dai 11 ai 14 anni 1€, dai 14 ai 18 anni 2€
  • Biglietti: ingresso libero
  • Sito web: http://www.amorlab.eu
  • Email: info@amorlab.eu

Comunicato stampa

Imprese, arte e ambiente. È dall’unione di questi tre universi che nasce il progetto “Scarti d’autore: il riuso dei rifiuti nei processi produttivi”, curato da AMORlab – Arte Moda Oggetti Riuso – in partnership con Confindustria Sicilia. Un esperimento pilota che ha portato gli artisti dentro le imprese “a caccia” di materiali di scarto e prodotti non perfetti. L’obiettivo è infatti quello di valorizzare oggetti apparentemente senza valore, per accedere all’idea di nuove possibilità di comunicazione e creatività

Dare un’altra forma a ciò che nel quotidiano non è più bello né utile, e far sì che l’oggetto diventi altro: non più scarto che affolla e sporca il mondo circostante ma “oggetto nuovo”, poiché dotato di nuovi usi e significati.
Dalla collaborazione fra il mondo dell’arte e quello delle imprese che è nata la mostra “METALBOTANICA” ospitata nello scenario dell'Orto Botanico di Palermo.
Gli interventi site specifc dell’artista romana Margherita Marchioni, da sempre impegnata nella trasformazione dei materiali, trovano una mediazione e un confronto nelle piccole riproduzioni naturalistiche e quasi fotografiche di Justin Bradshaw: lastre di rame di 10 cm dipinte ad olio che riprodurranno elementi e dettagli della flora dell’Orto Botanico.
Qui, i due artisti con linguaggi e materiali diversi, ma poetiche affini, renderanno artisticamente il naturale processo della simbiosi, coadiuvati dagli studenti selezionati presso l’Accademia di Belle Arti di Palermo.

Quindi, in un’ottica di educazione alla sostenibilità e al riuso creativo, nel progetto verranno coinvolti anche i bambini, che potranno partecipare ai laboratori previsti all’interno del percorso “RiciclArte”.