Max Papeschi – Je ne regrette rien

Torino - 26/02/2015 : 28/03/2015

In mostra quaranta pezzi, una selezione dei suoi lavori più famosi e la nuova serie “La société du spectacle” che vede protagonisti i “grandi” della scena politica, economica e sociale del mondo moderno e contemporaneo vestire i panni delle icone del mondo dello spettacolo.

Informazioni

  • Luogo: GALLERIA DAVICO
  • Indirizzo: Galleria Subalpina 30 - Torino - Piemonte
  • Quando: dal 26/02/2015 - al 28/03/2015
  • Vernissage: 26/02/2015 ore 18,30
  • Autori: Max Papeschi
  • Curatori: Carlotta Canton
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: da martedì a sabato ore 10-12.30 e 16-19.30

Comunicato stampa

Max Papeschi esponente di punta della digital-art, approda nel mondo dell’arte contemporanea dopo l’esperienza da autore e regista in ambito teatrale, televisivo e cinematografico.

Come artista figurativo il suo approccio con l’Art-World è stato d’immediato successo sia di pubblico che di critica.

Il suo lavoro Politically-Scorrect, mostra una società globalizzata e consumista, rivelandone i suoi orrori in maniera ironicamente realistica. Dal Topolino Nazista al Ronald McDonald Macellaio, le icone cult perdono il loro effetto tranquillizzante per trasformarsi in un incubo collettivo



Ha pubblicato nel 2014 la sua prima biografia “Vendere svastiche e vivere felici” dove racconta le tappe esilaranti (ma verissime!) della sua folgorante carriera.

In mostra quaranta pezzi, una selezione dei suoi lavori più famosi e la nuova serie “La société du spectacle” che vede protagonisti i “grandi” della scena politica, economica e sociale del mondo moderno e contemporaneo vestire i panni delle icone del mondo dello spettacolo.