Mauro Folci – Non è vero che non

Genova - 16/07/2014 : 16/08/2014

Nella doppia negazione questo aspetto della sospensione dialettica e pacificatrice si perde, qui c'è il carico di un pensiero forte antecedente e che informa inequivocabilmente, e per nulla democraticamente, il senso proprio della doppia negazione: non è vero che non si può vivere senza re e senza padrone.

Informazioni

  • Luogo: SPACE4235
  • Indirizzo: Via Goito 8 - Genova - Liguria
  • Quando: dal 16/07/2014 - al 16/08/2014
  • Vernissage: 16/07/2014 ore 18
  • Autori: Mauro Folci
  • Generi: arte contemporanea, personale

Comunicato stampa

MAURO FOLCI
'NON È VERO CHE NON'
...Così la negazione che mostra la potenza del linguaggio nel processo antropogenetico, oltre al rischio di un mancato riconoscimento, oltre ad essere il motore di ogni disobbedienza e di ogni devianza dalle norme, è anche il dispositivo che può sospendere il conflitto, che può differirlo in un altro tempo: non ora. Non qui

Nella doppia negazione questo aspetto della sospensione dialettica e pacificatrice si perde, qui c'è il carico di un pensiero forte antecedente e che informa inequivocabilmente, e per nulla democraticamente, il senso proprio della doppia negazione: non è vero che non si può vivere senza re e senza padrone.
Estratto dal testo di Mauro Folci.


Mauro Folci è docente di Arti Performative alla Scuola di Nuove Tecnologie dell’Arte dell’Accademia di Brera a Milano. Le opere di Mauro Folci riflettono sulle modalità lavorative contemporanee che si appropriano del linguaggio umano per tramutarlo in lavoro e lo riducono a merce. Questi lavori nascono da un’approfondita riflessione sulle disparate forme linguistiche della metropoli contemporanea ed in particolare a quelle forme che tracciano linee di fuga singolari dal linguaggio produttivo dominante. Linguaggio e lavoro si trovano nella nostra epoca in una congiuntura inedita da cui l’artista è attratto e in cui rintraccia il materiale su cui costruire operazioni stratificate e complesse. I suoi interventi e le sue opere sono state ospitati da istituzioni italiane ed internazionali ( tra le altre Kunstverein di Francoforte, Fondazione Baruchello, Neue Kunstforum di Colonia, al PAN di Napoli al Maxxi di Roma, al SUPEC di Shanghai).

SPACE4235
Artist-Run Space
SPACE4235 é uno spazio non-profit, galleria e studio fondato nel 2010 a Tromsø, in Norvegia. A partire da luglio 2014, SPACE4235 avrà sede a Genova. Nel nuovo spazio, 4235 ospiterà progetti artistici internazionali ed una serie di eventi collaterali e pubblicazioni. Tra le attività, sarà a disposizione del pubblico un archivio composto da pubblicazioni artistiche. Attraverso un denso interscambio internazionale, pratiche artistiche autonome, sostenibili e decentralizzate, artisti e docenti universitari saranno ospiti dello spazio. Nel corso delle attività svolte, dal 2010 al 2014, SPACE4235 ha incentrato l'attività di divulgazione artistica a cavallo tra Italia e Norvegia, in collaborazione con diversi artisti internazionali. Obiettivo fondamentale del progetto é l'interscambio culturale tra diverse realtà artistiche e didattiche in Italia e all'estero.