Maurizia Piazzi – Caro Giorgio…

Bologna - 01/07/2014 : 22/07/2014

La mostra personale di Maurizia Piazzi, "Caro Giorgio...", in omaggio al Maestro Giorgio Morandi, prosegue presso i locali della Nuova Galleria d'Arte La Piccola, dopo l'evento all'Hotel Majestic "già Baglioni".

Informazioni

  • Luogo: GALLERIA D'ARTE LA PICCOLA
  • Indirizzo: Via Santo Stefano 29 - Bologna - Emilia-Romagna
  • Quando: dal 01/07/2014 - al 22/07/2014
  • Vernissage: 01/07/2014 ore 18
  • Autori: Maurizia Piazzi
  • Curatori: Dalila Tossani
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: lunedì ore 14-19 da martedì a sabato ore 11-19 domenica chiuso

Comunicato stampa

La Nuova Galleria d'Arte la Piccola prosegue e amplia la mostra dell'artista Maurizia Piazzi, svoltasi dal 18 al 28 giugno presso il Caffè Marinetti dell'Hotel Majestic “già Baglioni”.
“Caro Giorgio...” è un omaggio al Maestro Giorgio Morandi nell'anno del centenario dalla sua prima mostra proprio presso lo stesso Hotel Majestic e cinquantenario dalla sua scomparsa


Maurizia Piazzi, artista bolognese, sembra aver donato il suo sapere pittorico a Giorgio Morandi, tanto che negli ultimi anni ha deciso di dedicare al Maestro una vera e propria serie che si ispira al famoso collezionismo di oggetti, come fosse semplicemente un pretesto artistico, per poi distanziarsene in diversi aspetti. Primo di tutti il colore, che nel caso di Maurizia è esplosivo, poi la vitalità data da fiori e frutta veri e non ultimo la temporalità. Spesso, infatti, parlando di Giorgio Morandi, si fa riferimento ad una pittura senza tempo in cui anche l’atmosfera viene cancellata da una mano di bianco. Maurizia, invece, vuole apparire figlia del suo tempo creando una tecnica mista col collage di alcuni quotidiani, facendo apparire anche personaggi di attualità.
Ciò che trasmette, attraverso i suoi quadri, è una forte sensazione di pace e sicurezza, quasi come se avesse intenzione di rimettere ordine nel caos dei nostri giorni, di porre fine a questa corsa quotidiana che ci impedisce di vivere le emozioni e di fruire del bello