Matteo Ufocinque Capobianco – Radici Urbane

Torino - 06/05/2021 : 09/05/2021

In occasione della rassegna Gallerie di Primavera, A PICK GALLERY in collaborazione con Opere Scelte e con il progetto “Spazio Portici-Percorsi Creativi” di Fondazione “Contrada Torino-Onlus, Torino Creativa e Città di Torino, presenta Radici Urbane, un’installazione handmade papercut, dimensioni variabili di Matteo "Ufocinque" Capobianco, a cura di Roberto Mastroianni.

Informazioni

  • Luogo: A PICK GALLERY
  • Indirizzo: via Bernardino Galliari 15/C 10125 - Torino - Piemonte
  • Quando: dal 06/05/2021 - al 09/05/2021
  • Vernissage: 06/05/2021 ore 15-20
  • Autori: Matteo Capobianco
  • Generi: arte contemporanea, personale

Comunicato stampa

A PICK GALLERY, in un’ottica di collaborazione con le istituzioni cittadine, ha deciso di ospitare un’opera installativo-scultorea site specific di Matteo “Ufocinque” Capobianco. L'artista partecipa alla seconda edizione di “Spazio Portici - Percorsi Creativi”, che ha l’obiettivo di aprire spazi di espressione artistica sotto i portici della Città dando vita a una galleria temporanea itinerante di arte contemporanea e creatività giovanile.
Matteo Capobianco, in arte Ufocinque, opera sulla scena internazionale al confine tra street art, design, arte contemporanea e scenografia

Attivo sin da giovanissimo sulla scena italiana del graffiti-writing e della street art evolve la sua ricerca e la sua poetica, sperimentando differenti media espressivi, il tutto collegato da un rimando all'arte del passato e a personali re-interpretazioni alle forme simboliche della cultura occidentale, con particolare riferimento ai codici dell’alchimia e alle iconografie medievali. Negli ultimi anni l’artista affianca alla sua pratica di urban artist una produzione più squisitamente artistica realizzando, grandi installazioni scultoree in carta che indagano il rapporto tra livelli materiali e possibilità interpretative, tra forma, funzione e trasformazioni dello spazio. In queste opere che uniscono, arte contemporanea e i linguaggi della scenografia teatrale l’artista esplora sempre la dimensione progettuale e le potenzialità dei mezzi e dei materiali, al fine di riprodurre paesaggi fiabeschi e onirici, in cui luce, spazio e materia dialogano creando luoghi sospesi dall’atmosfera surreale e onírica.

Matteo Capobianco, aka Ufocinque (Novara, 1981) proviene dalla scena graffiti e street-art italiana. La base della sua ricerca affonda le radici nell’arte del passato, considerando la storia dell’arte una risorsa da cui attingere per creare. Le sue installazioni mixano il metodo del design alla scenografia classica, usando la carta ritagliata a mano come elemento peculiare. Tra le sue principali installazioni: Cernunnos, Toward 2020, Torino (2018); Dream Team, Hangar Pirelli Milano (2018); Fashion & Art, Mexico City (2017); Siren Joyce Museum, Trieste (2016); TheOthers, Torino (2015); From street to art, New York (2014); Future Film Festival, Bologna (2010); Arco Bianco, Paper-World Francoforte (2008).