Matteo Levaggi – Mesh

Prato - 12/11/2016 : 12/11/2016

In MESH, spettacolo appositamente creato per il Centro Pecci di Prato, vengono catturati movimento, proiezioni di film, effetti sonori ed elementi di scena.

Informazioni

Comunicato stampa

In MESH, spettacolo appositamente creato per il Centro Pecci di Prato, vengono catturati movimento, proiezioni di film, effetti sonori ed elementi di scena. La coreografia mette in relazione corpo danzante e natura, rappresentata qui da oggetti/spazzatura, creando un paesaggio suggestivo, visionario. Attraverso questi elementi, psicologicamente carichi di energia emotiva, ritroviamo in scena Matteo Levaggi e Elisabetta Guttuso, “coppia artistica” che ha debuttato in occasione della XXI Triennale di Milano, al Pirelli Hangar Bicocca nel pezzo Yvonne, con l’Ensemble Sentieri Selvaggi.

Matteo Levaggi è considerato dalla critica una delle espressioni di punta della danza contemporanea italiana nel mondo

Giovanissimo, ha già firmato decine di creazioni per il Balletto Teatro di Torino - per il quale è stato coreografo residente fino al 2014 - alcune delle quali per la Biennale Danza di Venezia, Biennale de la Danse de Lyon e Ballet Fest of Miami.
Oggi autore freelance in grande attività, è invitato dai grandi teatri d’opera italiani per nuove creazioni, come Punto d’Azione con le musiche di Ennio Morricone per MaggioDanza (2014) e la nuova versione de La Bella Addormentata in debutto al Teatro Massimo di Palermo a dicembre 2016.
Apprezzato a livello internazionale, con sue produzioni presentate anche all’Istituto Italiano di Cultura di Los Angeles, è stato l’unico italiano selezionato dal New York Choreographic Institute, legato alle attività del New York City Ballet, per una nuova creazione.
Eclettico nelle scelte, lavora con compositori contemporanei come Giovanni Sollima (che crea nel 2004 la musica di Caravaggio), Carlo Boccadoro Heiner (musica originale di Antigone), Goebbels, Béla Bartok, Gyorgy Ligeti, ma anche autori di musica elettronica come Scanner, Autechre, Pan Sonic, Bochumwelt, Andy dei Bluvertigo.
Per Mesh, coreografia appositamente creata per il Centro Pecci di Prato, sarà in scena insieme alla danzatrice Elisabetta Guttuso. Un’occasione imperdibile di rivederlo sul palco, dopo una lunga assenza.