Materpolis

Milano - 16/04/2012 : 16/04/2012

La tavola rotonda è organizzata in occasione dell’apertura del progetto MATERPOLIS, a cura di Eleonora Fiorani, costituito da quattro mostre personali dedicate a Ilaria Beretta, Marica Moro, Nada Pivetta e Sabina Sala e ispirate all’interazione tra intervento artistico e contesto urbano.

Informazioni

  • Luogo: FONDAZIONE MUDIMA
  • Indirizzo: Via Alessandro Tadino 26 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 16/04/2012 - al 16/04/2012
  • Vernissage: 16/04/2012 ore 18.30
  • Generi: incontro – conferenza

Comunicato stampa

MATERPOLIS
verso un nuovo dialogo tra arte e citta’
LUNEDI’ 16 APRILE ore 18.30
interventi di : Antonio Caronia, Angelo Caruso, Eleonora Fiorani, Alberto Ghinzani, Angela Madesani, Luigi Scrinzi.
con la partecipazione di: Ilaria Beretta, Marica Moro, Nada Pivetta, Sabina Sala.
Fondazione Mudima, Via Tadino 26, 20124, Milano

La tavola rotonda è organizzata in occasione dell’apertura del progetto MATERPOLIS, a cura di Eleonora Fiorani, costituito da quattro mostre personali dedicate a Ilaria Beretta, Marica Moro, Nada Pivetta e Sabina Sala e ispirate all’interazione tra intervento artistico e contesto urbano


“Sguardi nel ventre stesso della metropoli, sulla sua pelle, sui suoi vissuti, e’ questo cio’ che vuol essere MATERPOLIS, un progetto unitario che tesse i fili dell’invenzione di quattro artiste che, con sguardi diversi, si interrogano e lavorano sul territorio e si riferiscono al radicale mutamento di valori, che investe la metropoli e l’idea stessa di societa’ o di cultura, e che deve essere continuamente rapportato a quello interno delle soggettivita’ di cui fanno parte le percezioni visive, olfattive, tattili, auditive.
E alla messa in atto di saperi, modi e tecnologie con i quali il territorio metropolitano e’ parlato e agito. E alle tante presenze e agli incontri e scontri anche con l’alterita’ che lo attraversano.
Le opere di Ilaria Beretta, Marica Moro, Sabina Sala, Nada Pivetta sono, in modi diversi, tutte puntate fortemente sul recupero della relazione con la natura e con l’alterita’ in noi stessi e nei nostri habitat, sia nelle loro valenze costitutive e originarie, che in quelle dei valori di cui si caricano nella contemporaneita’.”
Eleonora Fiorani
Con la collaborazione di Dieci.due! e City Art, Milano.