Materie evanescenti

Bergamo - 11/10/2014 : 24/11/2014

Una doppia personale di Ivan De Menis (1973) e Antonio Marchetti Lamera (1964), accomunati dall’indagine sul linguaggio pittorico, che viene, tuttavia declinato dai due artisti in modo profondamente diverso.

Informazioni

Comunicato stampa

Nell’ambito della manifestazione Giornata del Contemporaneo 2014, organizzata da AMACI, l’Associazione che riunisce i Musei di Arte Contemporanea Italiana, lo Studio Vanna Casati inaugura l’11 ottobre dalle 18 e 30 alle 20 una doppia personale di Ivan De Menis (1973) e Antonio Marchetti Lamera (1964), accomunati dall’indagine sul linguaggio pittorico, che viene, tuttavia declinato dai due artisti in modo profondamente diverso


Ben riassume lo spirito della mostra la storica dell’arte Angela Madesani nel testo introduttivo alla contenuta ma significativa rassegna dal titolo Materie Evanescenti: «Diversi tra loro, è possibile trovare un momento comune nella gestione della materia pittorica, attraverso stratificazioni e velature».
Ombre di paesaggi urbani in cui un raffinato studio delle luci radenti è reso più intenso dall’uso di colori metallici, disegni di vibrante intensità dettata dal monocromo del carboncino costituiscono il gruppo di opere in mostra di Antonio Marchetti Lamera.
Di apparente semplicità sono invece le tavole di Ivan De Menis in cui le resine dai colori brillanti scandiscono il tempo e dettano con le loro peculiarità i laboriosi passaggi di elaborazione e controllo dell’opera. Ogni lavoro viene sgrezzato, ripulito sino a raggiungere l’equilibrio tra materia e colore acquisendo al termine di tale processo una chiara consistenza tridimensionale che lo avvicina ad un discorso scultoreo.