Martina Federico – Giornale di carta

Capri - 08/06/2013 : 14/06/2013

Dieci modelle, undici composizioni (7 sequenze + 4 fotografie singole) per fermare le pose, i tic e le posture tipici della lettura del quotidiano di carta, che hanno fatto e fanno parte dell'arredamento urbano.

Informazioni

  • Luogo: SALA IGNAZIO CERIO
  • Indirizzo: Piazzetta Ignazio Cerio - Capri - Campania
  • Quando: dal 08/06/2013 - al 14/06/2013
  • Vernissage: 08/06/2013 ore 19
  • Autori: Martina Federico
  • Generi: fotografia, personale
  • Orari: dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 21

Comunicato stampa

"GIORNALE DI CARTA
Scatti in memoria di un oggetto cult
prima della sua (presunta) sparizione"

che si terrà al centro caprense, piazzetta Cerio 11, dall'8 al 14 giugno, dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 21. Inaugurazione sabato 8 ore 19.
In allegato, la locandina e una composizione esposta alla mostra.

ecco il testo che la presenta:
Dieci modelle, undici composizioni (7 sequenze + 4 fotografie singole) per fermare le pose, i tic e le posture tipici della lettura del quotidiano di carta, che hanno fatto e fanno parte dell'arredamento urbano

Le Monde, il New York Times, la Repubblica, il Corriere, il Foglio, il Sole 24 Ore, il Manifesto, la Stampa sono i coprotagonisti della messa in scena di “situazioni da giornale di carta”: donne al bar, sul tram, sulle panchine dei parchi, o sulle scale della New York Public Library, alle prese con un giornale difficile da sfogliare o che sfugge, sfasciato dal vento. Donne che leggono il giornale sul tavolo, che lo tengono sulle gambe, per terra, che lo mantengono sotto al braccio, o sospeso in aria con una mano, con due. Un giornale chiuso, ripiegato, aperto, poco maneggevole ma comunque sempre molto romantico.
Queste e altre nostalgie:
alla sala mostre del centro caprense, in piazzetta Cerio 11, Capri, dall' 8 al 14 giugno"
orari 10-13, 17-21, brindisi d'inaugurazione sabato 8, ore 19.


questa invece una breve biografia:

Martina Federico ha 32 anni, è semiologa e fotografa e vive e lavora tra Capri e Torino. Sta ultimando la tesi di dottorato in semiotica del cinema.Nel 2010 ha esposto a Torino per Paratissima un progetto dal titolo “Bianco casa, gli altri sono andati al mare”, e per Turin Live Festival una foto estratta dal progetto “Il tram, la domenica mattina”. Nel 2011 frequenta un corso di lighting presso l'ICP (international center of photography) di New York). Nel 2012 pubblica sulla rivista Artribune un reportage da Londra sulla trasformazione degli spazi urbani in occasione delle olimpiadi 2012 “Il fascino dell'urban backstage”. Sempre nel 2012 i suoi progetti “Bianco casa, gli altri sono andati al mare” e “Il tram, la domenica mattina” vengono esposti all'interno di “Salerno Arte Expo. Internazionale di pittura e scultura”. Nel 2013 espone a Roma, al Forte Prenestino, per OcchiRossi Festival Indipendente di Fotografia un progetto dal titolo “Quelli che stanno a casa”. Sta lavorando a un progetto con l'associazione fotografica Nur di Torino. È fotografa ufficiale dei concerti per Musica90, stagione 2012/2013. È stata fotografa ufficiale per il Salone del Libro 2013 circuito off della circoscrizione 1 di Torino. Scatta per la rivista bimestrale “In ogni dove”.