Marta Dell’Angelo – Cariatidi

Genova - 25/01/2013 : 25/02/2013

La sua indagine riflette infatti, in modo più generale, sulla trasmissione delle immagini, sui codici relazionali e fisici creati nel tempo, sul sentire e il sentirsi femminili rispetto alle forme di rappresentazione convenzionali, sulla relazione tra arte e scienza, tra esperienza personale e conoscenza acquisita.

Informazioni