Mario Zanoni – Viaggio nel fantastico e nell’immaginario della Divina Commedia

Ravenna - 15/10/2021 : 24/10/2021

Omaggio a Dante Alighieri nel 700esimo della morte una personale di Mario Zanoni con la partecipazione di Roberto Pagnani.

Informazioni

  • Luogo: PALLAVICINI 22 ART GALLERY
  • Indirizzo: Viale Giorgio Pallavicini, 22 48121 - Ravenna - Emilia-Romagna
  • Quando: dal 15/10/2021 - al 24/10/2021
  • Vernissage: 15/10/2021 ore 17,30
  • Autori: Mario Zanoni
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: tutti i giorni dalle 17:00 alle 19:00.

Comunicato stampa

Venerdì 15 ottobre alle ore 17:30 presso Pallavicini22 Art Gallery inaugura “Viaggio nel fantastico e nell'immaginario della Divina Commedia” Omaggio a Dante Alighieri nel 700esimo della morte una personale di Mario Zanoni con la partecipazione di Roberto Pagnani. La mostra, a cura di Marilena Spataro e Alberto Gross, è patrocinata dal Comune di Ravenna Assessorato alla Cultura/Viva Dante e rimarrà aperta al pubblico fino a domenica 24 ottobre 2021 tutti i giorni dalle 17:00 alle 19:00.
Per accogliere i visitatori in sicurezza, l’ingresso in Pallavicini 22 Art Gallery sarà regolato in conformità alle disposizioni ministeriali




La Mostra

La mostra di scultura del Maestro romagnolo Mario Zanoni, che si presenta, dal 15 al 24 ottobre 2021, presso lo Spazio espositivo Pallavicini 22 di Ravenna, è una esposizione di opere work in progress realizzate dall’artista a partire dal 2015, anno delle celebrazioni dei 750 anni della nascita del Sommo poeta. Con tale ciclo Mario Zanoni ha inteso iniziare un percorso di “riscrittura” in termini plastici della Divina Commedia attraverso una libera e personalissima interpretazione delle figure dantesche. Spiega al riguardo lo stesso autore: “La Commedia contiene, in armoniosi racconti poetici, fatti reali, personaggi mitici, epiche gesta senza che Dante senta minimamente il bisogno di motivarne la presenza, ci sono perché ce li ha messi, e basta. La creatività non si domanda perché esiste, ma potrebbe dare mille risposte, anche se tutte false. La mia fascinazione sull’opera di Dante nasce da questo, raccontare una storia non perché vera ma solo perché mi piace ed ho voglia di raccontarla. Mitici racconti, leggende di eroi divenuti archetipi hanno da sempre ispirato il mio lavoro, l’opera di Dante in un certo senso ribalta la prospettiva e fornisce una visione surreale dove mito e realtà si confondono lasciando uno spazio immaginario in cui tutto è possibile ricreare ed è tutto vero e tutto fantasia. Ma a quel punto, che importanza ha?”. La mostra del ciclo scultoreo di Zanoni si arricchirà in questa esposizione ravennate di alcune suggestive opere pittoriche inedite di Roberto Pagnani, figura d'artista molto nota e apprezzata in città. L'intera rassegna s’inscrive nell’ambito delle celebrazioni che Ravenna dedica a Dante Alighieri nei 700 anni della sua morte.