Mario Laporta – Herzlich Willkommen

Napoli - 12/12/2014 : 12/01/2015

Ventuno scatti inediti di vibrante fotogiornalismo artistico catturati nelle ore palpitanti della caduta del Muro di Berlino, mostrati per la prima volta al pubblico venticinque anni dopo gli eventi che cambiarono il mondo.

Informazioni

  • Luogo: SPAZIO KROMÌA
  • Indirizzo: Diodato Lioy 11 80134 - Napoli - Campania
  • Quando: dal 12/12/2014 - al 12/01/2015
  • Vernissage: 12/12/2014 ore 19
  • Autori: Mario Laporta
  • Generi: fotografia, inaugurazione, personale

Comunicato stampa

KROMÌA è lieta di annunciare l’apertura del primo SPAZIO KROMÌA, a Napoli in via Diodato Lioy 11 (piazza Monteoliveto), nel centro pulsante culturale e storico di Partenope.
Per scoprire e acquistare stampe fotografiche d’autore d’alta qualità a prezzi accessibili, da oggi anche in un punto vendita e d’esposizione fisico, e non più solo online



KROMÌA inaugura l’attività del primo SPAZIO KROMÌA con la mostra Herzlich Willkommen di Mario Laporta: ventuno scatti inediti di vibrante fotogiornalismo artistico catturati nelle ore palpitanti della caduta del Muro di Berlino, mostrati per la prima volta al pubblico venticinque anni dopo gli eventi che cambiarono il mondo.


Cos’è KROMÌA?

KROMÌA è un progetto e piattaforma online (www.kromia.net) di vendita di stampe fotografiche d’autore d’alta qualità a prezzi accessibili, per amanti d’arte, collezionisti, architetti e interior designers, appassionati, e per chiunque desideri lasciarsi conquistare dall’arte fotografica d’elevato standard a un costo avvicinabile.
KROMÌA realizza il sogno della democraticità dell’arte nella vita di ciascuno, che fu già del Bauhaus a inizio Novecento e che parla profondamente al presente, per nutrire di passione creativa e amore della qualità e del dettaglio lo spazio di vita di ognuno.
Collaborano con KROMÌA artisti della fotografia quali Alberto Cristofari, Ilaria D’Atri, Alessandro De Matteis, Alessandro Giuliano, Sergio Goglia, Sergio Grispello, Dario Jacopo Laganà, Mario Laporta, Donato Maniello, Alberto Mileti, Pino Miraglia, Fabio Orsi, Luca Prestia, Ugo Pons Salabelle, Roberto Simoni, Antonio Strafella, Gigi Viglione, oltre all’Archivio Storico di Procida – Attila Scotto di Uccio.

Perché uno SPAZIO KROMÌA fisico?

SPAZIO KROMÌA è un punto di vendita, di esposizione e di incontro fisico che aumenta esponenzialmente le possibilità della piattaforma virtuale di KROMÌA, grazie al potente principio d’implementazione offerto dal contatto diretto con pubblico e fruitori.
Dotandosi di una base operativa concreta, KROMÌA intende ottenere un radicamento sul territorio reale che funzioni come un hub tra mondo digitale e mondo analogico, generando un vissuto effettivo di vicende estetiche, dialogo, consulenza, che renda davvero aumentata l’esperienza dell’arte fotografica già promossa sul suo spazio web.
Configurandosi come un vero nodo di interscambio tra fisico e virtuale, SPAZIO KROMÌA si propone come luogo di impulso e accoglimento di input e output provenienti da entrambe le dimensioni, in linea con il principio di allargamento della fruizione artistica di KROMÌA, ampliandone l’azione informatica grazie alla possibilità di offrire al pubblico una scoperta espansa nel reale, innescata dall’esplorazione concreta delle opere, da una relazionalità tangibilmente empatica e da eventi come mostre, conversazioni, corsi, laboratori e tutto ciò che può nutrire la conoscenza, la comunicazione e l’espressione della cultura fotografica.

La prima mostra di SPAZIO KROMÌA: Herzlich Willkommen di Mario Laporta

Verità e istanti di vita tramutati in simboli carnalmente coinvolgenti e mai sterilmente intellettualistici, inaspettato lirismo, immediatezza d’impatto emotivo e cognitivo: lo sguardo fotografico di Mario Laporta, quando il Muro di Berlino crollò cambiando il mondo, era lì a testimoniare gli incredibili eventi, donando loro nella sua interpretazione la ricca essenzialità di un haiku orientale, di assoluto significato universale tanto quanto d’illimitata molteplicità e apertura di sensi.
Oggi, a un quarto di secolo da quegli istanti frementi, l’artista e KROMÌA presentano per la prima volta al pubblico, in occasione dell’apertura del primo SPAZIO KROMÌA, ventuno scatti inediti realizzati in presa diretta proprio in quegli attimi brucianti, in un progetto espositivo accompagnato dall'instant newspaper "9/11/89", con foto di Mario Laporta, testi di Enzo d'Errico, Paolo Macry, Francesco Romanetti, Carmen Schneider, e due contributi testuali e fotografici di Alberto Pizzolli e Antonello Nusca.