Marco Lampis – La mia eminenza piramidale

Bologna - 27/01/2012 : 02/02/2012

Interno 4, appartamento privato di giovani artisti diventa nuovo spazio per la giovane arte contemporanea a Bologna, e da il via al suo calendario di eventi con una mostra di Marco Lampis.

Informazioni

  • Luogo: INTERNO 4
  • Indirizzo: via San Sigismondo 1, interno 4 40126 - Bologna - Emilia-Romagna
  • Quando: dal 27/01/2012 - al 02/02/2012
  • Vernissage: 27/01/2012 ore 19
  • Autori: Marco Lampis
  • Generi: arte contemporanea, inaugurazione, personale
  • Orari: venerdì 27 gennaio, ore 19.00 / 00.00 sabato 28 gennaio, ore 14.00 / 00.00 da domenica 29 a giovedì 2 febbraio, ore 14.00 / 19.00

Comunicato stampa

INTERNO 4 presenta:
Marco Lampis
La mia eminenza piramidale è una duna barcana


Interno 4, appartamento privato di giovani artisti diventa nuovo spazio per la giovane arte contemporanea a Bologna, e da il via al suo calendario di eventi con una mostra di Marco Lampis.


Marco Lampis (1976) è un giovane artista sardo, la cui ricerca sulla percezione del suono e dell'immagine, in rapporto con lo spazio e l'architettura, si realizza in interventi site specific e installazioni.
Lampis ha già partecipato a diversi concorsi e mostrato il suo lavoro in contesti prestigiosi italiani e internazionali



Per questa occasione l'artista interverrà con una complessa rete di operazioni installative agendo sui diversi canali percettivi. L'installazione si compone di elementi grafici, scultorei e sonori che dialogano nel medesimo ambiente. L'intervento si lega ad un progetto dal titolo "La mia eminenza piramidale è una duna barcana", che apre una nuova stagione di opere nel percorso di Lampis.
L'eminenza piramidale è un piccolo rilievo osseo, collocato all'interno dell'orecchio che permette la percezione del suono. per Lampis, l'elemento anatomico diventa tramite poetico, capace di identificare il confronto della propria percezione sonora rispetto a quella altrui. L'installazione agirà a definire la singola percezione dell'artista, così come il piccolo osso segnala e definisce ciò che è il percepibile: accoglienza e identificazione soggettiva. In questo contesto, la figura della duna barcana, elemento costituito da miliardi di piccoli granelli dal duttile ed impercettibile movimento ma all'apparenza statuaria, identifica il deserto; luogo di miraggi, di visioni e di alterazioni, dove aspirare ad un'oggettività della percezione, risulta un vano tentativo.


Per maggiori informazioni sul lavoro di Lampis vi indichiamo il sito:
http://www.knivesovereyes.org/





Il giorno dell'inaugurazione sarà presente anche una partecipazione in anteprima di Daniel Kemeney, prossimo artista ospitato a Interno 4.
Per l'evento, che si svolge in contemporanea alla mostra di Lampis nello spazio di musica e arte PicnicRaum di Berlino (http://www.picnic-raum.org), è stato creata una grande musicbox di 280x200x200cm dove per sei ore consecutive si alterneranno interventi e performance musicali di diversi artisti invitati a partecipare.
Concettualmente antimatrioskiana ,un'altra music box, è riprodotta in grandezza 15x20x15cm e posizionata ad Interno 4.
Al suo interno ci sarà uno speaker che trasmetterà in diretta l'emissione radiofonica della performance di Berlino.
Tutto quello che accadrà nella music boc di Berlino sarà trasmesso in streaming attraverso la piattaforma della radio web della Haute Ecole d'Arts et Design di Ginevra (http://www.laptopradio.org).

Il progetto é realizzato in collaborazione con:

Rico Schaluppa http://www.ricoschalueck.de
Jonathan Frigeri http://www.zonoff.net
Daniel Kamaki http://www.danielkemeny.com