Marco De Sanctis – Futuri Interiori

Milano - 11/02/2016 : 19/03/2016

Futuri Interiori è il titolo del progetto, nato da un refuso durante una conversazione tra l’artista e il curatore, un confronto in cui si analizzava il rapporto tra il momento della creazione dell’opera e la sua sorte.

Informazioni

  • Luogo: RIVOLI2 - FONDAZIONE PER L'ARTE CONTEMPORANEA
  • Indirizzo: Via Rivoli 2 (MM Lanza) - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 11/02/2016 - al 19/03/2016
  • Vernissage: 11/02/2016 ore 18,30
  • Autori: Marco De Sanctis
  • Curatori: Marta Cereda
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: dal martedì al venerdì 16.00 - 19.00; sabato 15.30 -19.30 In tutti gli altri giorni è possibile visitare la Fondazione su appuntamento

Comunicato stampa

Dal 12 febbraio al 19 marzo la Fondazione Rivoli2 presenta la mostra personale di Marco De Sanctis curata da Marta Cereda.
Futuri Interiori è il titolo del progetto, nato da un refuso durante una conversazione tra l’artista e il curatore, un confronto in cui si analizzava il rapporto tra il momento della creazione dell’opera e la sua sorte. La sostituzione di una sola lettera diventa così la chiave di lettura dell’intera mostra, prima personale italiana di De Sanctis, che vive e lavora a Bruxelles


Il percorso espositivo si dipana nei tre piani della Fondazione tra opere create ad hoc e lavori meno recenti, che consentono di comprendere la ricerca dell’artista, concentrata sullo sviluppo dei meccanismi di appropriazione e restituzione e sulle infinite possibilità di lettura delle immagini.
Cuore del progetto è una serie di dipinti ottocenteschi e novecenteschi su cui De Sanctis è intervenuto rimuovendo parte dello strato pittorico, trasformandoli in Marine, genere estremamente caratterizzato nella storia dell’arte.
La lettura iconografica si basa esclusivamente sul riconoscimento dell’assenza. L’artista gioca con lo spettatore, trasformando cieli in mari e instillando il dubbio sulla consistenza del suo intervento e sull’effettiva esistenza di quanto pare essere stato rimosso. Le navi di De Sanctis si nascondono per mostrarsi. La loro negazione è l’unico modo per affermarle, scrive la curatrice Marta Cereda.
Una riflessione che riassume i temi chiave della poetica dell'artista: dallo scorrere del tempo alla sua distorsione, dalla dicotomia tra istante e durata.
Completa la mostra un libro d’artista, Script, traduzione di un progetto epistolare che raccoglie gli spunti e le evoluzioni di molte delle opere in mostra.
Il progetto è realizzato con il supporto di Wallonie-Bruxelles International (W.B.I.).

Note biografiche
Marco De Sanctis, nato a Milano nel 1983, si è formato all'Accademia di Belle Arti di Brera, a Milano, prima di trasferirsi nel 2008 a Bruxelles, dove attualmente vive e lavora e dove ha completato il suo percorso di studi all'Académie Royale des Beaux-Arts.
La sua formazione poliedrica gli permette di sviluppare una ricerca artistica che si concentra soprattutto sulla questione dell'immagine, sul processo di creazione e di costruzione per la definizione di una poetica che si dipana tra disegno, installazione, incisione e scultura.
Nel 2014 ha vinto il secondo premio nella sezione Installazione del Premio Terna, nel 2015/2016 è in residenza al Museo dell'Arazzo di Tournai. Il suo lavoro è attualmente esposto nella collettiva L’image qui vient presso L’iselp di Bruxelles. Insegna Pittura pluridisciplinare all'Académie des Beaux-Arts de St-Gilles a Bruxelles.

Fondazione Rivoli2
La Fondazione Rivoli2 nasce nel 2013 con lo scopo di promuovere, documentare e sperimentare, nell’ambito delle realtà culturali, il percorso di artisti e curatori, mettendo a disposizione uno spazio per far conoscere progetti e lavoro di ricerca e, al contempo, offrendo la possibilità di entrare in relazione con le diverse rappresentanze del mondo dell’arte e con il pubblico.Rivoli2 si trova a Milano nel cuore di Brera, accanto al Piccolo Teatro Strehler.
Lo spazio è collocato all’interno di un tipico palazzo milanese e si affaccia su di un cortile con una vetrata che lo caratterizza: 140 mq disposti su quattro livelli, di cui tre dedicati ad ospitare i progetti espositivi.
www.rivolidue.org

Milano, gennaio 2016