Marco Cazzato – In quel preciso momento

Roma - 08/11/2013 : 04/12/2013

La mostra sarà composta da più di 50 opere a colori, su carta e tela, realizzate negli anni per la rubrica "Cuori allo Specchio" curata da Massimo Gramellini su La Stampa,per le riviste Linus,Carta,Slow Food.Tutti i lavori saranno pubblicati su un catalogo a colori a tiratura limitata con testo di Serena Fumero.

Informazioni

  • Luogo: ROSSO 20 SETTE ARTE CONTEMPORANEA
  • Indirizzo: Via del Sudario 39 (Largo Argentina) - Roma - Abruzzo
  • Quando: dal 08/11/2013 - al 04/12/2013
  • Vernissage: 08/11/2013 ore 18,30
  • Autori: Marco Cazzato
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: da martedì a sabato, h 11.00 - 19.30 domenica 11.00 - 14.00 lunedì chiuso

Comunicato stampa

osso20sette artecontemporanea ha il piacere di presentare nel suo spazio espositivo la personale di Marco Cazzato dal titolo "In quel preciso momento".La mostra sarà composta da più di 50 opere a colori, su carta e tela, realizzate negli anni per la rubrica "Cuori allo Specchio" curata da Massimo Gramellini su La Stampa,per le riviste Linus,Carta,Slow Food.Tutti i lavori saranno pubblicati su un catalogo a colori a tiratura limitata con testo di Serena Fumero.Le opere di Marco Cazzato sono stati d'animo, sensazioni, situazioni...Racconti per immagini che lasciano l'osservatore sospeso, tra atmosfere surreali e grottesche; Tra inquietudine e serenità,dove ciò che succede prima e dopo non è dichiarato ma incombe.In quel preciso momento, come in un racconto di Buzzati.
Marco Cazzato nasce nel 1975. Vive e lavora a Torino. Collabora, negli anni, con La Stampa,dove dal 2007 illustra la rubrica di Massimo Gramellini, Einaudi, Il Sole 24Ore, Slow Food, Linus, Baldini Castoldi Dalai Editore, ANIMAls Coniglio Editore, Real Castello di Racconigi, Carta e molti altri.
Nel 2010 esce per Grrrzetic Editore il suo libro Mood, un' antologia ragionata sugli stati d' animo.
Tra le collaborazioni in ambito musicale ha realizzato le copertine dell’album "Canzoni per un figlio" dei Marlene Kuntz e di "C’eravamo abbastanza amati" di Luci della centrale elettrica.
Sempre per i Marlene Kuntz, ha curato il video “Il partigiano” per la regia di Flavio Nani.
Per Concerto Senza Titolo, uno spettacolo di Antonella Ruggero si occupa della scenografia insieme a ConiglioViola e ne realizza il manifesto.
Ha realizzato inoltre il manifesto e curato l’ immagine del Torino Film Festival 2011 e l’immagine de “La Traviata” (G.Verdi) e di “Tosca” (G. Puccini) per la Stagione lirica di Spoleto 2012 e 2013.
Dal 2008 è docente del corso di illustrazione presso l’Istituto Europeo di Design (IED) di Torino.