Manuele Fior – L’intervista-Storia di un fumetto

Bologna - 20/11/2014 : 11/01/2015

La mostra unisce atmosfere fantascientifiche a una riflessione sul passaggio del tempo.

Informazioni

  • Luogo: MAMBO - MUSEO D'ARTE MODERNA DI BOLOGNA
  • Indirizzo: Via Don Giovanni Minzoni 4 - Bologna - Emilia-Romagna
  • Quando: dal 20/11/2014 - al 11/01/2015
  • Vernissage: 20/11/2014 ore 18,30
  • Autori: Manuele Fior
  • Generi: personale, disegno e grafica
  • Orari: martedì, mercoledì e venerdì h 12.00 - 18.00 giovedì, sabato, domenica e festivi h 12.00 - 20.00 Chiuso il lunedì
  • Biglietti: ingresso libero

Comunicato stampa

In occasione dell'edizione 2014 di BilBOlbul. Festival internazionale di fumetto il MAMbo ospita due importanti momenti della rassegna: giovedì 20 novembre (h 10.00 - 13.00 e 14.30 - 17.30) esperti e operatori del settore si incontrano nella Sala Conferenze del Museo per discutere sul tema "Editoria senza editori? Pubblicare fumetti oggi". L'intento è quello di realizzare una mappatura della produzione editoriale a fumetti, studiare le problematiche e delineare un orizzonte di possibilità per le nuove generazioni di addetti ai lavori e di artisti


Partendo dai dati, allargando all’analisi del panorama, interrogando le più importanti realtà editoriali italiane e conoscendo le nuove leve che si affacciano sul mercato, il convegno cercherà di fare chiarezza per contribuire all’invenzione di un nuovo modo di essere editori. Fra gli ospiti: Matteo Stefanelli (Fumettologica), Ratigher, Tuono Pettinato, Edo Chieregato (Canicola), Gianluca Costantini (Giuda), Silvana Ghersetti (Grrrz Comic Art Books), Federico Zaghis (Becco giallo), Michele Foschini (Bao Publishing), Daniele Brolli (Comma 22), Bianca Bagnarelli (Delebile) e Silvia Rocchi (La Trama).
Tutte le informazioni su http://www.bilbolbul.net
Ingresso libero.

Lo stesso giorno, alle ore 18.30, nel Foyer del museo inaugura la mostra "L'intervista. Storia di un fumetto", che rimarrà aperta fino all'11 gennaio 2015, dedicata a Manuele Fior.
Artista consacrato dal premio Fauve d’Or 2011 ad Angoulême per Cinquemila chilometri al secondo, Fior è tornato al fumetto l’anno scorso con L’intervista, un racconto che unisce atmosfere fantascientifiche a una riflessione sul passaggio del tempo e sulla tenuta dei rapporti sentimentali.

La mostra ricostruisce gli stimoli di cui si è nutrita l’immaginazione dell’autore durante la lavorazione, registrando le citazioni cinematografiche, fotografiche, architettoniche, letterarie e fumettistiche di cui è intessuta L’intervista e riportandole allo sguardo dello spettatore.
Contemporaneamente sono esposti gli originali dell’opera, in modo che il pubblico possa farsi un’idea dei passaggi metodologici e di natura tecnica che hanno portato dalla prima idea alla successione di tavole finite, ricostruendo il metodo di lavoro dell’artista, osservando gli appunti a bordo tavola e confrontando i materiali di lavorazione scartati con il risultato finale.

Manuele Fior nasce a Cesena nel 1975.
Nel 1994 vince il primo premio alla Bienal do Juvenes Criadores do mediteraneo di Lisbona, settore fumetto. Dopo la laurea in Architettura a Venezia nel 2000, si trasferisce a Berlino, dove lavora fino al 2005 come fumettista, illustratore e architetto. La collaborazione con l’editore tedesco Avant-Verlag comincia nel 2001 con la rivista “Plaque”. Da allora inizia una fitta produzione di storie corte a fumetti scritte dal fratello Daniele, apparse su “Black”, “Bile Noire”, “Stripburger“, “Forresten”, “Osmosa“.
Nel 2005 si trasferisce prima a Oslo e quindi a Parigi, dove ancora risiede.
Ha pubblicato le graphic novel L’Intervista - Coconino Press 2013 (Premio Attilio Micheluzzi, Miglior Fumetto, Comicon 2014), Cinquemila Chilometri Al Secondo - Coconino Press 2010 (Fauve d’Or – Miglior Album – Festival Internazionale di Angoulême 2011, Premio Gran Guinigi – Autore Unico, Lucca 2010), La Signorina Else - tratta dal romanzo di A. Schnitzler – Coconino Press 2009 (Prix de la ville de Genève 2009), Rosso Oltremare – Coconino Press 2006 (Premio Attilio Micheluzzi, Miglior Disegno per un Romanzo Grafico, Comicon 2006), Les Gens le Dimanche – Atrabile 2004.
Come illustratore ha collaborato con “The New Yorker”, “Le Monde”, “Vanity Fair”, Feltrinelli, Einaudi, “Sole 24 Ore”, Edizioni EL, Fabbri, “Internazionale”, Il Manifesto, “Rolling Stone Magazine”, Les Inrocks, Nathan, Bayard, Far East Festival.