Manuale dei Diritti Fondamentali e Desiderabili

Torino - 29/01/2015 : 29/01/2015

Patrizia Sandretto Re Rebaudengo invita alla presentazione del Manuale dei diritti fondamentali e desiderabili curato da Paola Severini.

Informazioni

Comunicato stampa

Patrizia Sandretto Re Rebaudengo invita alla presentazione del Manuale dei diritti fondamentali e desiderabili curato da Paola Severini. Intervengono con l'autrice: Flavia Franzoni Prodi, docente presso la Facoltà di Scienze Politiche dell'Università di Bologna e Maria Pia Bonanate, giornalista e scrittrice. Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

I diritti umani, quelli sanciti da Carte o Dichiarazioni, sono sacrosanti, inviolabili, ma non immutabili: anch’essi evolvono, e nella sensibilità collettiva se ne aggiungono di nuovi, o si arricchiscono di nuove sfaccettature

Quali sono i diritti fondamentali e desiderabili degli anni Duemila?

Il Manuale raccoglie il pensiero sul tema di 70 autori provenienti da ambiti diversi: dalla politica alla cultura, dall’economia al mondo dell’associazionismo, dal mondo cattolico a quello ebraico, dall’enogastronomia alla musica, alla poesia, al teatro. Personaggi diversi ma accomunati da una convinzione: che un mondo migliore sia possibile.


Manuale dei Diritti Fondamentali e Desiderabili
AA. VV., a cura di Paola Severini Melograni
2013 Mondadori, pp. 263, euro 11,00

Per saperne di più: http://manualediritti.wordpress.com/

I diritti umani, quelli sanciti da Carte o Dichiarazioni, sono sacrosanti, inviolabili, ma non immutabili: anch'essi evolvono, e nella sensibilità collettiva se ne aggiungono di nuovi, o si arricchiscono di nuove sfaccettature. Quali sono i diritti fondamentali e desiderabili degli anni Duemila? Questo volume raccoglie il pensiero di diversi protagonisti della società, della cultura, della politica, personaggi assai diversi ma accomunati da una convinzione: che un mondo migliore sia possibile. Da Giulio Andreotti a Susanna Camusso, da Sergio Chiamparino a Cristina Mondadori, da Antonio Ricci a Cesare Romiti, gli autori riflettono su diversi temi, da quelli più classici (diritto all'istruzione, alle pene non degradanti, alla salute...) a quelli più legati ad argomenti di scottante attualità: le famiglie omosessuali, la certezza del lavoro, una televisione dignitosa, una giustizia efficiente, il rispetto del pluralismo culturale, un ambiente integro. E persino il diritto alla passione, alle emozioni, alla memoria. Alla poesia.

Manuale dei Diritti Fondamentali e Desiderabili
AA. VV., a cura di Paola Severini Melograni
2013 Mondadori, pp. 263, euro 11,00

Per saperne di più: http://manualediritti.wordpress.com
Per ulteriori informazioni: [email protected]
Twitter: https://twitter.com/manualediritti

Paola Severini Melograni, curatrice del volume, è scrittrice, giornalista, conduttrice radiofonica e produttrice televisiva. Direttore dell’agenzia web di cultura sociale http://www.angelipress.com.

Chiara Di Stefano, che ha curato il libro con Paola Severini Melograni, ha frequentato il Master in European Political Economy alla London School of Economics. Ha lavorato presso Confindustria Giovani Imprenditori e alla delegazione italiana presso le Nazioni Unite a New York. Oggi vive e lavora a Bruxelles.