Luigi Ontani – RivoltArteAltrove

Rivoli - 08/10/2011 : 15/01/2012

Nell'ambito del progetto Le scatole viventi / The Living Boxes il Castello di Rivoli è lieto di presentare la mostra personale di Luigi Ontani RivoltArteAltrove. La mostra si compone di un ampio ventaglio di opere che ripercorrono e ricostruiscono l'intero processo creativo dell'artista italiano.

Informazioni

  • Luogo: CASTELLO DI RIVOLI - MUSEO D'ARTE CONTEMPORANEA
  • Indirizzo: Piazza Mafalda Di Savoia - Rivoli - Piemonte
  • Quando: dal 08/10/2011 - al 15/01/2012
  • Vernissage: 08/10/2011 ore 18 incontro con l'artista e Andrea Cortellessa
  • Autori: Luigi Ontani
  • Curatori: Andrea Bellini
  • Generi: fotografia, arte contemporanea, personale
  • Orari: da martedì a venerdì: 10.00 - 17.00 sabato e domenica: 10.00 - 19.00, lunedì chiuso, 24 e 31 dicembre: 10.00 - 17.00, aperto il lunedì di Pasqua, chiuso 1° gennaio,1° maggio e 25 dicembre
  • Biglietti: Biglietto d'ingresso: 6,50 €, ridotto per ragazzi 11-14 anni, pensionati, insegnanti, studenti, disabili, militari, associazioni culturali ed enti convenzionati. Gratuito per i minori di 11 anni.
  • Patrocini: La realizzazione del progetto Le scatole viventi è resa possibile grazie al sostegno di Pernod Ricard Italia spa e al contributo speciale della Fondazione CRT.

Comunicato stampa

Nell'ambito del progetto Le scatole viventi / The Living Boxes il Castello di Rivoli è lieto di presentare la mostra personale di Luigi Ontani RivoltArteAltrove. La mostra si compone di un ampio ventaglio di opere che ripercorrono e ricostruiscono l'intero processo creativo dell'artista italiano: dalla storica serie delle foto acquarellate realizzate in India negli anni Settanta, a cui appartengono Acquaiolo e Davide e Golia entrambe del 1976, fino ai più recenti light-box lenticolari come Nara Garuda Singh, 2002

La selezione include anche alcune delle erme in ceramica, una selezione di fotografie a colori come Pinocchio e Dante del 1973, che preannunciano il tema della rilettura colta e del travestitismo, le maschere realizzate a Bali in legno di pule, e Millearti (1985) opera storica realizzata in cartapesta. In mostra saranno inoltre presenti alcuni acquerelli, le opere fotografiche cosiddette Grottesche, ed alcune opere inedite ispirate alla città di Torino e realizzate appositamente per questa occasione.