Luigi Manciocco – Relazioni possibili

Belluno - 14/05/2016 : 08/06/2016

La mostra, analizza il tema del misticismo sacro, nel rapporto artistico e intellettuale tra Yves Klein e Dino Buzzati, con particolare riguardo a Santa Rita da Cascia e all’influenza di questa figura sull’opera dell’artista francese e dello scrittore bellunese.

Informazioni

  • Luogo: PALAZZO CREPADONA
  • Indirizzo: Via Ripa 3 - Belluno - Veneto
  • Quando: dal 14/05/2016 - al 08/06/2016
  • Vernissage: 14/05/2016 ore 18
  • Autori: Luigi Manciocco
  • Curatori: Angela Madesani
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: da martedì a venerdì 17.00 / 19.30 - sabato e domenica 10.00 / 12.30 - 17.00 / 19.30

Comunicato stampa

Miracolosa in Villa Buzzati
nel luogo dove è nato e ha trascorso l’infanzia lo scrittore, pittore e giornalista Dino Buzzati,
verrà presentato MIRACOLOSA multiplo dell’artista Luigi Manciocco
interventi Angela Madesani, Federica D’Angelo, Valentina Morassutti
Sarà presente Claudia Alpago-Novello Assessore alla Cultura e Pari opportunità
A seguire, alle ore 18.00, inaugurazione della mostra Relazioni Possibili di Luigi Manciocco
presso Palazzo Crepadona, Belluno
luogo Granaio di Villa Buzzati S. Pellegrino, Belluno, via Visome 18 - info +39 333 6486024
Evento organizzato in collaborazione con Associazione Culturale Villa Buzzati S

Pellegrino - Il Granaio
Courtesy Valentina Morassutti, Presidente dell’Associazione

catalogo testi critici: Angela Madesani, Nicolas Charlet, Patrizia Dalla Rosa, Gérard Georges Lemaire, Gianluca Marziani, Lucetta Scaraffia

l’idea La mostra, analizza il tema del misticismo sacro, nel rapporto artistico e intellettuale tra Yves Klein e Dino Buzzati, con particolare riguardo a Santa Rita da Cascia e all’influenza di questa figura sull’opera dell’artista francese e dello scrittore bellunese.
il titolo Il titolo della mostra fa riferimento al rapporto cercato e trovato tra i tre personaggi con riferimento a Santa Rita, santa dei casi impossibili.
le opere EX VOTO - Santa Rita - Dino Buzzati - Yves Klein
Videoinstallazione in b/n, no-sound, edizione di 3 + 2 AP (dimensioni ambientali)
SANTA
disco bianco, sangue, dispositivo (diametro cm. 177)
SCIAME
disco nero, api dorate (diametro cm. 177)
Una complessa opera site-specific, su tre pareti le proiezioni dell’opera EX VOTO, tre video in grande schermo su Santa Rita, Klein e Buzzati. Sulla quarta parete SANTA, un disco bianco con sangue e dispositivo, un chiaro simbolo della stigmata ricevuta da Santa Rita sulla fronte, ma anche riferimento al misticismo cosmico di Yves Klein, in quanto il cerchio, simbolo di perfezione, posizionato su un unico punto a terra, rappresenta anche il collegamento col cielo, evidente richiamo alla spiritualità che sottende all’intero progetto e ai fatti che lo hanno generato. Sulla parete opposta, in un angolo al di sotto dei due schermi, è posizionata l’opera SCIAME, un disco nero con api dorate appositamente realizzate dall’artista. Le api, nella più antica tradizione, si collegano a Santa Rita, e al primo miracolo attribuitole, quando era ancora una bambina.

l’artista Luigi Manciocco, artista multimediale e antropologo, vive e lavora a Colleferro (Roma). Autore di due saggi di antropologia. Recentemente si è occupato del sodalizio tra Yves Klein e Dino Buzzati, anche in relazione a Santa Rita, dedicando a questo tema alcuni articoli pubblicati su Zeta, Rivista Internazionale di Poesia e Ricerche, Campanotto Editore, Udine.

la curatrice Angela Madesani, storica dell’arte. Insegna all’Accademia di Brera e all’Istituto Europeo del Design di Milano.
Ha curato numerose mostre presso istituzioni pubbliche e private italiane e straniere, collabora con alcune testate di settore.