Luce su Venezia

Stra - 12/04/2014 : 02/11/2014

In mostra vengono proposti molteplici ‘itinerari’ con le vedute di Venezia riprodotte e pubblicate in foto-incisioni, preziosi originali ottocenteschi, che registrano fedelmente l’immagine della città.

Informazioni

  • Luogo: MUSEO NAZIONALE VILLA PISANI
  • Indirizzo: Via Doge A. Pisani 7 - Stra - Veneto
  • Quando: dal 12/04/2014 - al 02/11/2014
  • Vernissage: 12/04/2014 ore 11.30
  • Curatori: Myriam Zerbi, Sabina Vianello
  • Generi: documentaria, fotografia
  • Orari: Fino al 30 settembre dalle 9.00 alle 20.00 Dal 1 ottobre al 2 novembre dalle 9.00 alle 17.00 Chiuso il lunedì Aperto a Pasqua e Pasquetta
  • Biglietti: Villa + Parco + Mostra: Intero € 10,00 - Ridotto € 7,50 (cittadini UE tra i 18 e i 25 anni) Villa + Mostra: Intero € 7,50 - Ridotto € 5,00 (cittadini UE tra i 18 e i 25 anni)
  • Patrocini: La mostra è promossa dalla Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le province di Venezia, Belluno, Padova e Treviso, diretta da Antonella Ranaldi, ha sede al Museo Nazionale di Villa Pisani a Stra (Venezia), diretto da Giuseppe Rallo, è organizzata da Munus, società concessionaria dei servizi aggiuntivi a Villa Pisani
  • Editori: PALOMBI

Comunicato stampa

Il Museo Nazionale di Villa Pisani ospita dal 12 aprile al 2 novembre 2014 la mostra Luce su Venezia. Viaggio nella fotografia dell’Ottocento, promossa dalla Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le Province di Venezia, Belluno, Padova e Treviso e organizzata da Munus, che presenta la celebre pubblicazione Calli e Canali in Venezia, composta dalla duplice raccolta delle grandi tavole in fotoincisione di Ferdinando Ongania (Calli e Canali in Venezia e Calli, Canali di Venezia e Isole della Laguna), per la prima volta esposta integralmente, attraverso 121 immagini originali sulle 200 complessive tutte presenti in mostra



Ferdinando Ongania (Venezia 1842-St Moritz 1911), senza dubbio il più grande editore veneziano della sua epoca, segna una tappa fondamentale nel consolidare e avvalorare il percorso della ‘scrittura di luce’ (photo-grafia) come ritratto urbano, creando, con Calli e canali, uno straordinario ‘monumento di carta’ alla Venezia di fine Ottocento.

In mostra vengono proposti molteplici ‘itinerari’ con le vedute di Venezia riprodotte e pubblicate in foto-incisioni, preziosi originali ottocenteschi, che registrano fedelmente l’immagine della città. Il percorso del “regista” editore Ongania non solo restituisce in maniera dettagliata e icastica la maestosità dei palazzi e delle aree monumentali, ma fa rivivere, nel dedalico intreccio di calli, canali, corti e campi, il racconto di una Venezia più intima e quotidiana, in un suggestivo ritratto della città e della realtà sociale di fine Ottocento.

Per un interessante esperimento di raffronto tra la Venezia di ieri e di oggi, tra alcuni dei luoghi fotografati e la loro situazione attuale, sarà presente in mostra un video realizzato in collaborazione con il Laboratorio Multimediale dell’Università di Architettura di Venezia (IUAV).

La mostra è promossa dalla Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le province di Venezia, Belluno, Padova e Treviso, diretta da Antonella Ranaldi, ha sede al Museo Nazionale di Villa Pisani a Stra (Venezia), diretto da Giuseppe Rallo, è organizzata da Munus, società concessionaria dei servizi aggiuntivi a Villa Pisani ed è curata da Myriam Zerbi e Sabina Vianello. Il catalogo della mostra è edito da Munus – Palombi.

CONCORSO FOTOGRAFICO
Per un’apertura alla Venezia contemporanea, parallelamente alla mostra sulla fotografia dell’800, si è tenuto il concorso Luce su Venezia. Viaggio nella fotografia contemporanea, con lo scopo di sensibilizzare veneziani e turisti, giovani e meno giovani sulle tematiche legate all’arte e alla cultura. Il concorso ha avuto grande successo, e, tra le centinaia di fotografie pervenute, sono stati selezionati i 30 migliori scatti, che verranno esposti a Villa Pisani in modo da mettere a confronto la Venezia di fine Ottocento, presentata in mostra, con la Venezia di oggi, nell’interpretazione degli osservatori coinvolti e con qualunque apparecchio fotografico essi abbiano utilizzato. Il 7 settembre 2014 a Villa Pisani saranno premiati i tre finalisti.