Lorenzo Polimeno – On the bank-roads

Napoli - 06/07/2015 : 14/09/2015

Polimeno esprime caratteri artistici derivanti da un background mediterraneo con sintesi di valori culturali generali. L'artista opera usando materiali diversi e tecniche plurimateriche.

Informazioni

  • Luogo: BANCA SELLA
  • Indirizzo: Via Dei Mille 34/36/38 - Napoli - Campania
  • Quando: dal 06/07/2015 - al 14/09/2015
  • Vernissage: 06/07/2015
  • Autori: Lorenzo Polimeno
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: lun-ven 9-13 e 14.30-15.30
  • Biglietti: ingresso libero

Comunicato stampa

Dopo la Mostra presso la succursale Banca Sella di viale Ionio a Roma, i lavori di Lorenzo POLIMENO vanno in esposizione a Napoli nella sede di via dei Mille. L'artista salentino, con la collaborazione dell'ufficio marketing di Biella e della Direzione di via dei Mille, porta avanti il progetto di mostre in "itinere" presso sedi in Italia dell'importante Istituto di Credito. Secondo l'artista, fondatore insieme ai critici Raffele GEMMA e Carmelo CIPRIANI del Movimento del Marginalismo, ciò che conta è manifestare, in ogni evento artistico, valori e contenuti che siano occasione di presa di coscienza oggettiva

POLIMENO esprime caratteri artistici derivanti da un background mediterraneo con sintesi di valori culturali generali. Artista sperimentatore, ha operato e opera usando materiali diversi e tecniche plurimateriche facendo particolare attenzione

alla sintesi espressiva che riesce a conformare ormai come una peculiare caratteristica della sua ricerca, riconoscibile e sempre attiva. Con " on the bank-roads" il circuito esistenziale non è ampio ma chiuso e circostanziato e nelle opere al seguito dell'evento, si notano aspetti essenziali del nostro vissuto magari spesso non abbastanza riflettuti ma degni di esserlo in una dimensione, appunto, marginale. "La sua arte è innovativa nello stile, fantasiosa nei soggetti,contemporanea nelle tecniche... ecco la formula vincente dell'artista salentino: la realtà indagata nel profondo,spogliata del superfluo, e dotata di una nuova vita, quella dell'intimismo"(Carmelo CIPRIANI)