Lorenzo Guzzini – Coromorfosi

Milano - 22/10/2021 : 19/11/2021

Curata da Laura Fattorini, la mostra presenta una parte fondamentale della ricerca artistica dello scultore che, lontano dal voler ricomporre un linguaggio già esistente, cerca nuovi modi per intendere lo spazio come cosa viva.

Informazioni

  • Luogo: SPINOFF GALLERY
  • Indirizzo: Corso Buenos Aires n.77/a, 20124 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 22/10/2021 - al 19/11/2021
  • Vernissage: 22/10/2021 ore 18
  • Autori: Lorenzo Guzzini
  • Curatori: Laura Fattorini
  • Generi: arte contemporanea, personale

Comunicato stampa

Spinoff Gallery è lieta di annunciare che venerdì 22 ottobre alle ore 18 inaugura Coromorfosi, una personale di Lorenzo Guzzini. Curata da Laura Fattorini, la mostra presenta una parte fondamentale della ricerca artistica dello scultore che, lontano dal voler ricomporre un linguaggio già esistente, cerca nuovi modi per intendere lo spazio come cosa viva.
Coromorfosi è un termine inesistente, un neologismo coniato ad hoc per immaginare lo spazio all’interno di un processo di costante alterazione

Le sculture in mostra sono unità modulari nelle quali la materia è in stato di profonda tensione con lo scorrere del tempo e con il susseguirsi delle diverse condizioni ambientali e atmosferiche. Nell’arco di quattro anni, infatti, l’artista ha continuamente cambiato la posizione dei lavori lasciandoli esperire e poi assorbire il clima e gli elementi da cui di volta in volta erano circondati. Le opere sono state così lasciate sotto la pioggia e sotto al sole, al buio sotto la terra, poi a contatto con la ruggine, e poi ancora esposte a nord perché su di esse sia potuto crescere il muschio. Lorenzo Guzzini ha lavorato in sinergia con le forze plasmanti della natura, permettendo al gesso di modificarsi, di consumarsi e, come la nostra pelle, di invecchiare.
L’autorialità è plurivoca, scelta e direzionata: l’artista manipola la materia in una logica additiva e sottrattiva, ma anche rifacendosi ai processi naturali che coinvolgono ogni cosa. Perché quando sappiamo che tutta la materia è destinata a essere costantemente plasmata, la vera domanda che possiamo porci è se essere antagonisti della trasformazione oppure se incarnare la perdita e accettare i segni del tempo come affermazione identitaria.
La mostra è un progetto di B-house Art Company e di MODULA in collaborazione con Spinoff Gallery.


Lorenzo Guzzini
L'attività professionale di Lorenzo Guzzini combina arte e architettura in una ricerca sui volumi e sulla luce, sulla materia e sulle geometrie elementari che trovano il loro significato negli elementi e nelle idee che li formano. Nessun ambito prescinde dall'altro nella ricerca costante della sorpresa nella semplicità. Nato a Recanati nel 1983, laureato in Architettura all'AAM in Svizzera, ha vissuto e lavorato in Inghilterra, Irlanda e Portogallo, attualmente con studio-atelier a Milano.
In Architettura, vincitore del premio indetto dalla rivista Casabella, "Call for architects under 30", vincitore di una delle tre menzioni d'onore "Giovane promessa dell'architettura italiana 2014", vincitore del concorso internazionale "The Plan Award 2015", selezionato tra i 50 finalisti internazionali del premio "Brick Award 2016" e vincitore del premio "InArch Lombardia 2020".
In Arte, vincitore del premio "Giovane artista 2016" al Museo M.A.X., vincitore della selezione per la Biennale under 35 "JCE Jeune Creation Europeenne", 2017-2019, Parigi Montrouge, FR, direttore artistico del Festival Internazionale di luce "8208 Lighting design Festival" di Como, selezionato per la residenza artistica in Amarante al "Museo Amadeo Souza Cardoso", Portogallo.
Tra le pubblicazioni di settore più importanti, Casabella (N°832), YouBuild (n°6), Abitare (n°595), L'Architetto (n°4), YouBuild (n°21), Area (n°178).