Look at me!

Gaeta - 25/05/2013 : 06/07/2013

Sono stati invitati sei artisti, di età, provenienze e percorsi differenti, che nella loro produzione si sono già dimostrati sensibili a questa tematica con il linguaggio a loro più congeniale: dalla pittura a olio alla fotografia; dalla scultura all’installazione.

Informazioni

Comunicato stampa

Ai desideri dell’anima
Il corpo presta ascolto
Ciò di cui la carne ha bisogno
Tiene imprigionato il cuore

Quel che lo spirito cerca
La mente seguirà
Quando parla il corpo
Tutto il resto è vuoto


Quando il corpo parla, Depeche Mode


Comunicato stampa
Dopo il successo di S[corpo}RO 2011, ritorna il progetto THE BODY SPEAKS con il secondo atto dal titolo LOOK AT ME!, che inaugurerà sabato 25 maggio 2013 alle ore 18.30 negli spazi della Pinacoteca Comunale d’A.C. “Giovanni da Gaeta”, gestiti dall’Associazione Culturale “Novecento” su incarico dell’Amministrazione Comunale



Il progetto artistico THE BODY SPEAKS, ideato dalla narratrice d’arte e curatrice Adriana M. Soldini, verte sulla comunicazione non verbale e si ispira alla canzone When The Body Speaks dei Depeche Mode. Coinvolge artisti dalle più diverse modalità espressive, che mostrano nel loro percorso la capacità di rappresentare il corpo, non limitatamente alla sua mera riproduzione, ma in grado di comunicare la complessa gamma delle emozioni e degli stati d’animo.

LOOK AT ME!, “Guardami!”, “Guardami in faccia!”, è un’asserzione che capita più volte di dire nella vita o di esprimerla con il viso senza bisogno di parole, mentre ci si trova di fronte al nostro interlocutore. È una presa di posizione che è ricerca di un dialogo profondo, volto a suscitare una riflessione. L’altro è costretto a guardarci negli occhi per capire cosa vogliamo dire e serve a noi per capire se mente o per avere una conferma. Il viso e, in particolare, lo sguardo possono rivelare il vissuto di una persona e il suo spessore umano. Può così tradursi in un invito a farci conoscere meglio. È la porta attraverso cui permettiamo all’altro di entrare nel nostro privato, di leggerci dentro e di conoscere la nostra storia.

Sono stati invitati sei artisti, di età, provenienze e percorsi differenti, che nella loro produzione si sono già dimostrati sensibili a questa tematica con il linguaggio a loro più congeniale: dalla pittura a olio alla fotografia; dalla scultura all’installazione. I loro nomi sono: Roberta Coni, Rudy Cremonini, Federica Gonnelli, Mauro Maugliani, Nicola Vinci, Bruno Walpoth.

In S[corpo}RO, si è immaginato un corpo ideale come protagonista della mostra e l’allestimento ha realizzato il concept con la presenza di ventuno artisti lungo un percorso narrativo attraverso sei sale espositive, ciascuna dedicata a un tema: il Disagio, il Dolore, la Cura, la Difesa, il Mutamento, il Desiderio. In LOOK AT ME!, ogni sala espositiva ospiterà un artista al fine di creare un’atmosfera intimista di forte impatto emotivo, per coinvolgere lo spettatore tanto da farlo sentire il destinatario degli sguardi dei personaggi rappresentati nelle opere.

Corpo Vs Parola. Ancora una volta, la parola si confronta con il corpo. Roberta Coni, Rudy Cremonini, Federica Gonnelli avranno il compito di ispirarsi ai brani loro assegnati dell’Antologia di Spoon River, la raccolta di poesie di Edgar Lee Masters, nella celebre traduzione di Fernanda Pivano, dove in forma di epitaffio si racconta la vita delle persone sepolte nel cimitero di un piccolo paesino della provincia americana. Si ripete la collaborazione con la poetessa Francesca Del Moro che ha dedicato alla mostra la poesia inedita Col tempo il viso si chiude e che si ispirerà a una delle opere di Mauro Maugliani, di Nicola Vinci e di Bruno Walpoth, per comporre nuovi versi.

Sarà presente un video, a cura di Adriana M. Soldini, sul tema della mostra e sulla traccia dell’Antologia di Spoon River, su cui verterà anche la performance del vernissage, eseguita da Francesca Del Moro, che si svilupperà con la consueta forma di presentazione-spettacolo.

L’interpretazione data ai concept di S[corpo}RO e di LOOK AT ME! vede alla base il principio della contaminazione tra autori e artisti che nel 2007 ha portato alla creazione del gruppo di Arts Factory, il collettivo artistico di cui fanno parte Adriana M. Soldini, fondatrice, Francesca Del Moro e Federica Gonnelli.

La mostra collettiva LOOK AT ME! è in programma fino al 6 luglio 2013, data in cui si terrà il finissage. La Pinacoteca Comunale ha disposto la stampa di un catalogo bilingue (Italiano-Inglese), a cura di Adriana M. Soldini.