L’Ombra del Moloch

Venezia - 06/05/2017 : 30/07/2017

L'esposizione si articolerà in una sorta di “collettiva” con gli artisti partecipanti raggruppati a due a due, in un continuo e ideale dialogo artistico, per periodi di quindici giorni per ogni coppia e terminerà con un esposizione corale.

Informazioni

  • Luogo: PALAZZO ZENOBIO - COLLEGIO ARMENO
  • Indirizzo: Fondamenta del Soccorso 2596 - Dorsoduro - Venezia - Veneto
  • Quando: dal 06/05/2017 - al 30/07/2017
  • Vernissage: 06/05/2017
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Orari: dal martedì alla domenica dalle 10:00 alle 18:00

Comunicato stampa

“L'OMBRA DEL MOLOCH” di Annarita Rossi in collaborazione con Robert C. Phillips.
Dal 6 maggio al 30 luglio 2017 presso Palazzo Zenobio in Venezia si terrà la mostra “L'OMBRA DEL MOLOCH” esposizione pensata e realizzata da un idea di Annarita Rossi in collaborazione con Robert C. Phillips. L'inaugurazione ufficiale avverrà il 13/05/2017 alle ore 18:00 presso la sede di Ca Zenobio degli Armeni, Fondamenta del Soccorso, Dorsoduro 2596, 30123 Venezia


L'esposizione si articolerà in una sorta di “collettiva” con gli artisti partecipanti raggruppati a due a due, in un continuo e ideale dialogo artistico, per periodi di quindici giorni per ogni coppia e terminerà con un esposizione corale.
La mostra propone un tragitto significativo con le opere dei vari artisti poste quali simboli, o totem, di un idea di base originale: “... Ogni giorno la gente d’Occidente svende un pezzo della propria anima per innalzare Moloch al cielo. Storpia la propria Natura per deificare questa cattedrale di luci corrotte. Sacrifica e spegne la propria luce per tenere acceso il Moloch. Ne abbiamo fatto un Dio e i suoi angeli ci sussurrano bisogni artificiali di cui ormai non possiamo fare a meno. Angeli dai nomi già mitici: Visa, Amazon, Sony, Samsung. “Mors tua vita mea” esclamano i monitor, i neon, gli slogan. Un fantasma si aggira sotto i grattacieli di New York, ma potrebbe essere Milano, Madrid, Parigi. O qualsiasi città globalizzata Asiatica o Medio-Orientale che s’illude che l’idea di moderno Occidentale sia in qualche misura salvifica. Il nemico non è più al fronte, ma nella tasca della giacca e ogni tanto squilla...” (cit. Simone Di Via).
Gli artisti partecipanti saranno: dal 6 maggio al 19 maggio Simon Gaon e Claudia Corò, dal 20 maggio al 2 giugno Manuela Franco e Daniele De Luca, dal 3 giugno al 16 giugno Giancarlo Petrini e Graziano Rey, dal 17 giugno al 30 giugno Carlo Andreoli e Silvio Pasqualini, dal 1 luglio al 14 luglio Nicola Perfetto e Pietro Anceschi.
Per informazioni e visite: dal martedì alla domenica dalle 10:00 alle 18:00 (ingresso libero) 338 49 76 440