Lo stra-ordinario tavolo dell’arte

Pietrasanta - 22/12/2012 : 22/01/2013

Presso lo spazio La Polveriera, prende vita la prima edizione de “lo stra-ordinario tavolo dell'arte”, mostra collettiva intorno e sopra a un tavolo. La mostra si rinnoverà ogni anno con l'invito di una galleria e di un artista proposto dalla stessa.

Informazioni

Comunicato stampa

“lo stra-ordinario tavolo dell'arte”
mostra collettiva intorno e sopra a un tavolo

Nicola Biondani (Mantova) Veronica Fonzo (Buenos Aires) Sebastiano Leta (Mistretta)
Flavia Robalo (Buenos Aires) Silvia Vendramel (Treviso)

galleria invitata Galleria Susanna Orlando con Pino Deodato

direzione artistica e performer Alessandra Podestà

Inaugurazione Sabato 22 Dicembre ore 18:00

Ingresso gratuito

Presso lo spazio La Polveriera, prende vita la prima edizione de “lo stra-ordinario tavolo dell'arte”, mostra collettiva intorno e sopra a un tavolo. La mostra si rinnoverà ogni anno con l'invito di una galleria e di un artista proposto dalla stessa



“lo stra-ordinario tavolo dell'arte” coinvolge artisti giovani, più o meno coetanei, che si sono avvicinati a La Polveriera per arricchire le loro esperienze e sperimentazioni artistiche. Avendo trovato un filo che legava le loro pur differenti poetiche, hanno unito la propria energia e creatività per dar vita a questo evento. Seguiti dalla Galleria Susanna Orlando, ideatrice di questa prima edizione, hanno realizzato una tavola fuori dal comune, a cui prenderà posto attraverso le sue ceramiche Pino Deodato, artista di rilievo della galleria.

La Polveriera nasce dall'incontro di Alessandra Podestà, attrice di teatro e performer con Flavia Robalo e Veronica Fonzo, giovani scultrici argentine residenti a Pietrasanta da più di un decennio, che hanno rilevato la gestione dell'Ex Studio Cervietti: rinomato laboratorio artistico del marmo, caratteristico per il fascino della sua struttura architettonica. Le tre artiste ne hanno mantenuto invariata l’essenza e la peculiarità di spazio di lavoro per scultori e artigiani, ma ne hanno potenziato la fruibilità rendendolo luogo non solo di produzione, ma anche di diffusione dell'arte e della cultura. Attraverso l'organizzazione di mostre ed eventi che vedono coinvolti di volta in volta artisti diversi appartenenti alle più disparate discipline artistiche, hanno aperto le porte di questo luogo storico e dato vita a La Polveriera.