Lisa Le Feuvre – Questioni di scala

Roma - 27/06/2014 : 27/06/2014

Lisa Le Feuvre, Head of Sculpture Studies presso l’Henry Moore Institute, centro di studi sulla scultura di Leeds, parlerà di scultura partendo dal rapporto tra l’opera e il corpo dello spettatore.

Informazioni

Comunicato stampa

Venerdì 27 giugno alle 11.30 nella sala del Mito della Galleria nazionale d’arte moderna di Roma,
Lisa Le Feuvre, Head of Sculpture Studies presso l’Henry Moore Institute, centro di studi sulla scultura di Leeds, parlerà di scultura partendo dal rapporto tra l’opera e il corpo dello spettatore.

La scultura è soggetta alla gravità e si rivela nella luce. Facendosi spazio, disloca massa e volume, e prendendo a prestito lo spazio che la circonda chiede un incontro diretto, una relazione viva tra corpo e opera

Attorno alle sculture più tradizionali si cammina, la scultura meno tradizionale può essere toccata, spostata, ascoltata: in entrambi i casi, il corpo è chiamato in causa, e questa relazione avviene attraverso la consueta nozione di ‘scala.’ Una forma monumentale incombe su di noi, una minuscola ci impone di chinarci e sporgerci per poterla vedere.

In questa conferenza la nozione di scala è affrontata attraverso l’analisi di alcune mostre presentate presso l’Henry Moore Institute di Leeds. Verranno analizzate da Lisa Le Feuvre le esposizioni di D’Arcy Wentworth Thompson, On Growth and Form; Ian Kiaer: Tooth House, corpo umano e opera; Robert Filliou: The Institute of Endless Possibilities; Michael Dean: Government e si concluderà con una riflessione sul lavoro di Lygia Clark: Organic Planes, una piccola mostra attualmente in fase di ricerca per l’autunno del 2014 e che prende spunto da una pubblicazione del 1917 di D’Arcy Wentworth Thompson On Growth and Form, uno studio matematico e poetico su questioni di scala.

La conferenza è parte del ciclo di incontri organizzati nell’ambito di To continue. Notes towards a Sculpture Cycle, un progetto di Nomas Foundation, ed è promossa in collaborazione con la Galleria nazionale d’arte moderna.

To continue. Notes towards a Sculpture Cycle è un progetto di approfondimento sulla scultura, articolato in tre mostre, incontri e itinerari, curato da Cecilia Canziani e Ilaria Gianni con la collaborazione di Michela Tornielli e Stefano Vittorini.