Lira Hotel – Scott Myles

Torino - 05/11/2011 : 05/12/2011

Un hotel, un negozio di scarpe, un fioraio. La galleria si trasforma in altro nel nuovo progetto di Sonia Rosso per il suo spazio in via Giulia di Barolo 11/h. Il 5 si apre con una stanza d’albergo ideata da Scott Myles, nel Lira Hotel in cui si è trasformato il luogo espositivo, curato da Sonia Rosso in collaborazione con l’artista Jonathan Monk.

Informazioni

Comunicato stampa

Un hotel, un negozio di scarpe, un fioraio. La galleria si trasforma in altro nel nuovo progetto di
Sonia Rosso per il suo spazio in via Giulia di Barolo 11/h. Il 5 si apre con una stanza d’albergo
ideata da Scott Myles, nel Lira Hotel in cui si è trasformato il luogo espositivo, curato da Sonia
Rosso in collaborazione con l’artista Jonathan Monk. Le persone possono soggiornare nelle due
camere progettate via via dagli artisti ospitati, comprando un'edizione ideata appositamente. Il
prezzo dell'edizione è pari al prezzo di una camera di albergo



LIRA HOTEL
progetto di Jonathan Monk e Sonia Rosso

Nel centro di Kabul, all’inizio degli anni settanta, Alighiero Boetti apriva il One Hotel, punto di ritrovo per le persone che si recavano nella capitale e casa dell’artista stesso quando soggiornava in Afghanistan.
Tra gli altri nomi possibili pensati da Boetti per l’albergo, ma poi scartati, LIRA HOTEL viene scelto nel 2007 dall’artista inglese Jonathan Monk, per proporre presso la galleria Sonia Rosso a Torino un nuovo e ambizioso progetto.

La galleria stessa si trasforma in hotel, diventando punto d’accoglienza e proponendosi come residenza per chi, interessato all’arte contemporanea, voglia soggiornare in città e vivere da vicino l’esperienza della galleria d’arte.

Il progetto LIRA HOTEL prevede l’allestimento di una camera d’albergo all’interno della galleria, mentre gli spazi espositivi ospitano periodicamente le mostre personali degli artisti.
L’insegna luminosa LIRA HOTEL, opera di Jonathan Monk, campeggia sopra la porta d’entrata della galleria e accoglie i visitatori.
Il soggiorno al LIRA HOTEL prevede l’instaurarsi di un rapporto personale tra il progetto dell’artista e l’ospite. Il visitatore acquista un disegno di Jonathan Monk e con esso la possibilità di soggiornare al LIRA HOTEL. Il disegno appartiene alla serie di disegni Lira Hotel drawings, ed ha un costo di 70 euro, più o meno il valore di una camera d’albergo simile in città. Al termine del soggiorno il visitatore è invitato a lasciare un suo messaggio scritto all’artista, contribuendo alla corrispondenza tra i viaggiatori del Lira Hotel e l’artista.
L’accesso all’unica camera del LIRA HOTEL avviene percorrendo gli spazi espositivi della galleria. La camera è un’ampia matrimoniale e a disposizione degli ospiti si trova un piccolo salotto per il caffé e per la consultazione di cataloghi e riviste d’arte contemporanea.

Il LIRA HOTEL si trova in Borgo Vanchiglia, nel centro storico di Torino, a 100 m da Piazza Vittorio Veneto e dalle sponde del Po, ed è il luogo ideale da cui partire per scoprire la città e le sue attrattive storiche, culturali e artistiche.
Si trova infatti vicino alla Mole Antonelliana, sede del Museo del Cinema, a Piazza Castello e a Palazzo Madama, al Duomo, ai Giardini Reali, al Teatro Regio, al Quadrilatero Romano, ai Murazzi, a palazzo Carignano, al Museo Egizio etc.
Nei dintorni del LIRA HOTEL sono presenti molti dei caffé, dei ristoranti e dei locali storici della città.

Lo staff della galleria è a disposizione per fornire informazioni sulle mostre e sui musei di Torino, come la GAM, la Galleria d’Arte Moderna al Castello di Rivoli, la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo e la Fondazione Merz.

La galleria è raggiungibile in 10/15 m di taxi, tram o autobus dalle principali stazioni di Porta Nuova e Porta Susa. Gli aeroporti di riferimento sono Torino Caselle, 25 Km, e Milano Malpensa, 100 Km, entrambi serviti da collegamenti tramite navette, treno o autobus