Linguaggi contemporanei

Trivignano Udinese - 25/11/2012 : 02/12/2012

Presentazione dei progetti artistici realizzati dai partecipanti al workshop Linguaggi contemporanei dell'arte. Tra memoria e futuro che avrà luogo nei luoghi più suggestivi del Borgo storico di Clauiano.

Informazioni

  • Luogo: CASA PIANI-PALLADINI
  • Indirizzo: Piazza Demetrio Faleschini (33050) Loc. Clauiano - Trivignano Udinese - Friuli-Venezia Giulia
  • Quando: dal 25/11/2012 - al 02/12/2012
  • Vernissage: 25/11/2012 ore 15
  • Generi: arte contemporanea, presentazione
  • Sito web: http://www.raveresidency.com

Comunicato stampa

Realizzato a cura delle artiste Isabella Pers e Tiziana Pers in collaborazione con lʼassociazione di promozione sociale East Village, il workshop ha visto lʼintervento di Daniele Capra, curatore indipendente e giornalista di Artribune e gruppo LʼEspresso, e dellʼartista sonoro e visivo Michele Spanghero

Organizzato dal Comune di Trivignano Udinese per lʼevento ImmaginArte, il progetto è supportato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento della gioventù e del servizio civile nazionale, dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e da Giovani FVG



partecipanti:
MICHAEL ABATI, GIULIO BAISTROCCHI, ERARBA CIRAKU, LUCIANO DE TOMMASO, ANNACHIARA FELCHER, SARA FRANCOVIG, ERICA GARBIN, GIOIA GUADAGNIN, LORETA GILDA LORENZON, ELISA MARINI, ANGELA MOSCHION, LAURA POZZAR, JUDITA RACZOVA, SNEZHANKA YANEVA


Itinerario: partenza da Casa Palladini Piani / Casa Foffani / Casa Spinello / Villa Ariis / Casa Barnaba Manin


seguirà brindisi


Il workshop, rivolto ai giovani della Regione FVG, ha introdotto i linguaggi contemporanei dellʼarte e le molteplici possibilità legate alle caratteristiche e agli utilizzi specifici dei media, delle differenti declinazioni possibili, e della multimedialità che caratterizza le forme espressive degli ultimi anni.
Una particolare attenzione è stata dedicata al rapporto tra lʼopera e un contesto specifico con cui il lavoro si deve confrontare, introducendo il concetto di opera site-specific, ovvero dellʼopera pensata già nel suo concepimento come collocata allʼinterno di un determinato spazio e un preciso contesto, in stretta relazione ad esso. I lavori in mostra sono stati creati in diversi siti che fungono da scenario e da attivi elementi interlocutori, ovvero nei luoghi suggestivi e di particolare interesse storico e architettonico facenti parte del medioevale borgo di Clauiano, inserito tra ʻi borghi più belli dʼItaliaʼ.

Il gruppo di lavoro, formato dai partecipanti al workshop, è eterogeneo e composto da artisti emergenti, futuri curatori, studenti ed appassionati, e ciascuno ha apportato elementi efficaci al dialogo e alla progettazione. Ognuno ha pertanto portato a compimento il laboratorio e la mostra rispettivamente nel ruolo di artista, di curatore o di assistente, in relazione al proprio percorso, al background, agli studi e al talento.