Libri d’artista

Palermo - 17/09/2013 : 21/09/2013

Dalla collezione dei docenti dell’Accademia di Belle Arti di Palermo e dalla Collezione di Antonina Greco “Parva Naturalia, annotazioni da Aristotele”.

Informazioni

Comunicato stampa

Nell’ambito delle attività espositive promosse dalla Biblioteca dell’Accademia di Belle Arti di Palermo verrà inaugurata martedì 17 settembre 2013, alle ore 12 nel Soppalco della Biblioteca di Palazzo Fernandez, la seconda tranche della mostra “I Libri d’artista” a cura dei Prof.ri Toni Romanelli e Gianna Di Piazza
Il libro d’artista è un’oggetto d’affezione, una preziosa testimonianza di un percorso creativo, di un pensiero formale o di un’indagine estetica, racchiusi nell’oggetto libro, quindi una sorta di narrazione visiva del racconto del proprio mondo artistico

Un’opera d’arte dalla forte connotazione autoriale, un documento che si presenta spesso come una simbolica firma dell’artista che lo ha prodotto.
Dal Futurismo, corrente a cui si rimanda la nascita del libro d’artista, a oggi, la realizzazione del libro d’artista è diventata una pratica molto diffusa e ha dato vita a collezione di grande importanza e interesse. Le opere che verranno presentate pubblico attraverso una serie di piccoli eventi espositivi presso la Biblioteca dell’Accademia di Palermo, costituiranno la collezione permanente di libri d'artista, come memoria organizzata, traccia di presenza, passaggio della Docenza dell'Accademia di Belle Arti di Palermo.
Questo secondo appuntamento presenta i libri di Beatrice Agosta, Sergio Amato, Alessandro Bazan, Renato Galasso, Stefania Galegati, Francesca Genna, Nino Giafaglione, Carlo Lauricella, Davide Napoli, Franco Nocera, Enzo Patti, Giusva Pecoraino, Toni Romanelli, Sandro Scalia.
Inoltre, ospite della biblioteca dell’Accademia è una parte della collezione di Antonina Greco, dal titolo “Parva Naturalia, annotazioni da Aristotele”, con libri d’artista di Fiammetta Bonura, Liliana Conti Cammarata, Rosetta D’Alessandro, Antonio Freiles, Michele lambo, Alfonso Leto, Giovanni Leto, Gaetano Lo Manto, Lorenzo Reina, Franco Spena.