Leonard Freed – Kate

Roma - 31/01/2013 : 07/03/2013

Dopo la mostra presso la Fondazione Le Stelline di Milano e quella di Roma presso il Museo in Trastevere , entrambe nel 2011, il lavoro di LFreed torna in Italia con circa 20 immagini in bianco/nero - e del tutte inedite sia in Italia che nel resto d'Europa - dedicate al tema del nudo. Tema del tutto inconsueto per questo autore.

Informazioni

  • Luogo: LUMINUP
  • Indirizzo: Via Panisperna 82/83 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 31/01/2013 - al 07/03/2013
  • Vernissage: 31/01/2013 ore 18.30
  • Autori: Leonard Freed
  • Generi: fotografia, inaugurazione, personale
  • Orari: dal lunedì al venerdì ore 16.00 - 20.00 sabato su appuntamento

Comunicato stampa

LEONARD FREED
KATE
Nudi 2001 - 2004
Inaugurazione giovedì 31 gennaio 2013, ore 18.30
ACTA INTERNATIONAL e LuminUP hanno il piacere di presentare, nello storico spazio di Via Panisperna, uno degli ultimi lavori - prima della scomparsa nel novembre 2006 - del noto fotografo americano Leonard Freed



Dopo la mostra presso la Fondazione Le Stelline di Milano e quella di Roma presso il Museo in Trastevere , entrambe nel 2011, il lavoro di LFreed torna in Italia con circa 20 immagini in bianco/nero - e del tutte inedite sia in Italia che nel resto d'Europa - dedicate al tema del nudo. Tema del tutto inconsueto per questo autore.

La notorietà di Leonard Freed è soprattutto legata ai grandi eventi politici e sociali che riuscì a documentare con passione e profonda umanità. Famosi sono i suoi scattti durante la marcia di Martin Luther King per il Movimentto dei Diritti Civili ( 1964 - 1965 ), o durante la guerra del Kippur ( 1973 ), o presso il Dipartimento di polizia di New York.

In varie occasioni Freed aveva fotografato dei "nudi", ma mai aveva realizzato un lavoro così uniforme, con la stessa modella, e così continuativo.

Kate, insegnante di yoga , è la protagonista di questo lavoro. essa si situa , all'interno dello spazio chiuso o dell'ambiente aperto, in maniera totalmente libera, lasciando all'occhio del fotografo l'abilità di rivelare aspetti di se sinora sconosciuti. E' così che l'immagine stampata si presenta come risultato di una rivelazione sia per l'autore che per la modella.

" Leonard Freed mi ha fotografato tra il 2001 e il 2004 e questa è stata per me una esperienza liberatoria. Dopo aver sviluppato la pellicola, sedevamo nella veranda della sua casa a Garrison, N.Y., guardavamo i provini, discutevamo la composizione e la storia che ogni immagine raccontava. Leonard mi ha educato, mi ha insegnato come vedere il mondo nella maniera in cui lo vedeva lui. Io ero il suo soggetto, la sua discepola e il suo pubblico in quei momenti preziosi . Guardando me stessa attraverso gli occhi di Leonard, mi sono accorta di avere diverse sfaccettature di cui non avevo coscienza o che pensavo non potessero essere scoperte dagli altri. Questo è stato un processo molto rivelatore ".


La mostra è accompagnata da una antologia, pubblicata in pochissime copie e disponibile su richiesta, degli scatti realizzati da Leonard Freed, nel corso della sua lunga carriera professionale, attinenti al tema del nudo, selezionati da Kate sotto la supervisione della moglie, Brigitte Freed.





Leonard Freed nasce a Brooklyn il 23 ottobre 1929, ha documentato molti eventi e temi con il Movimento per i Diritti Civili in America (1964-65), la Guerra del Kippur nel 1973 e il Dipartimento di Polizia di New York (1972- 1979). La sua carriera sbocciò durante il movimento per i diritti civili, quando viaggiò per il paese insieme a Martin Luther King nella sua celebre marcia attraverso gli Stati Uniti dall'Alabama a Washington.
Nel 1956 conobbe Brigitte Klück, che divenne poi sua moglie, mentre si trovava a Roma per la rivista Look.
Dalla loro unione nacque una bambina, Elke Susannah.
Nel 1967 Cornell Capa lo scelse come uno dei cinque fotografi partecipanti alla sua mostra "Concerned Photography".
Nel 1972 Freed entrò a far parte della Magnum Photos.
Leonard Freed morì il 29 novembre 2006 nell'Upstate New york dopo una battaglia contro il cancro.