Le rouge et le noire

Milano - 02/11/2011 : 25/11/2011

Il rosso e il nero. Due nuance o l’equivalente di due sentimenti umani, passionali e profondi, attraverso cui le più alte menti della letteratura e dell’arte si sono sperimentate, confrontate, sviluppate in un circuito interminabile.

Informazioni

Comunicato stampa

LE ROUGE ET LE NOIR
il piacere di puntare sull’arte
AFRO | NOBUYOSHI ARAKI | ALIGHIERO BOETTI | AGOSTINO BONALUMI | ANDREA BRANZI
ALBERTO BURRI | GIUSEPPE CAPOGROSSI |PIETRO CONSAGRA| NICOLA DE MARIA
PIERO DORAZIO|TANO FESTA| LUCIO FONTANA| MARGARITA GLUZBERG
RICCARDO GUSMAROLI | FELICE LEVINI | MARIO MERZ | NUNZIO
ACHILLE PERILLI|MICHELANGELO PISTOLETTO|MAURO REGGIANI
MIMMO ROTELLA | SALVO | MARIO SCHIFANO
PETER SHLÖR | ANTONI TAPIES
GIULIO TURCATO
Il rosso e il nero

Due nuance o l’equivalente di due sentimenti umani, passionali e
profondi, attraverso cui le più alte menti della letteratura e dell’arte si sono sperimentate,
confrontate, sviluppate in un circuito interminabile.
Fontana, Salvo, Schifano, Rotella, Boetti, questi alcuni dei grandi maestri della nostra
tradizione e della nostra contemporaneità presenti in mostra.
In forme e declinazioni inconsuete, il rosso e il nero hanno accompagnato il cammino
dell’umanità a partire dalle proprie origini.
Eros e thanatos, redenzione e tentazione, vanità o assenza di sfarzo.
Un gioco di antitesi, ma anche due colori in grado di richiamare sentimenti congiunti:
passione, eleganza, charme, e perché no, il nero seduttore, che induce timore e desiderio
in chi lo osserva, fino ad affondare nell’infinito.
Una selezione ampia ed eterogenea, un’idea per una nuova collezione o per il
consolidamento di una raccolta già importante, una scelta economica e meditata, mai
dominata dal caso, poiché l’arte è lo specchio delle proprie scelte.
via ciovasso, 4 – 20122 milano
[email protected] |www.zoncaezonca.com
tel. 02 72003377 | fax 02 72003377
zonca & zonca
arte contemporanea
R O S S O V I T A L E, N E R O A S S O L U T O.
LE ROUGE ET LE NOIRE, L’ARTE COME SEDUZIONE DEL PIACERE
“[…] attraverso la più contenuta forma stilistica, traspariva la più viva passione”
(Stendhal, Il rosso e il nero)