L’attimo creativo

Torino - 18/01/2013 : 12/02/2013

In questa mostra sono riunite alcune fotografie di Cosimo Savina e quelle degli Autori del “Gruppo Exilles 32” , nato nel 2006, su richiesta di alcuni allievi del corso di fotografia tenuto dallo stesso Savina, al fine di poter continuare a fotografare insieme, su temi specifici.

Informazioni

  • Luogo: MARTINARTE
  • Indirizzo: Corso Siracusa 24a - Torino - Piemonte
  • Quando: dal 18/01/2013 - al 12/02/2013
  • Vernissage: 18/01/2013 ore 18
  • Curatori: Fernando Montà
  • Generi: fotografia, collettiva
  • Orari: lun 15.30-19.30 mar-mer 10,00-22,00 ven 10,00-12.30 15.30-19.30

Comunicato stampa

In questa mostra sono riunite alcune fotografie di Cosimo Savina e quelle degli Autori del “Gruppo Exilles 32” , nato nel 2006, su richiesta di alcuni allievi del corso di fotografia tenuto dallo stesso Savina, al fine di poter continuare a fotografare insieme, su temi specifici


Il primo tema scelto e realizzato è stato quello del ritratto, intitolato “ Come mi vedono gli altri”, dove l’opera più rappresentativa del lavoro di gruppo è quella che abbiamo chiamato “ Canne d’Organo“
Il progetto analizza i motivi per i quali le persone non amano farsi fotografare; questi sono di carattere “fisico”, “culturale“ e “interiore“ e rendono difficile una piena accettazione di sé stessi.
Ciò che gli Autori del Gruppo Exilles 32 hanno reso visibile con la luce e sottolineato con le attente inquadrature, è sotto gli occhi degli osservatori curiosi, ciò che hanno illuminato interiormente è parte di una lettura intima, riservata solo ad occhi più attenti.

Scopo di questa mostra è sottoporre all’attenzione dei visitatori le potenzialità tecnico-espressive di un mezzo di comunicazione, come la macchina fotografica, ormai alla portata di tutti.
Spesso si tende, anche grazie a certa pubblicità, a considerare gli automatismi dei moderni apparecchi fotografici come fattori determinanti per il raggiungimento dell’espressività artistica.
Qui si vuole, indipendentemente dal mezzo meccanico, rivalutare la centralità del pensiero umano, riportando in evidenza la sensibilità e le emozioni del fotografo.
Illuminare gli oggetti, cogliere la luce migliore per valorizzare un paesaggio, i volumi di un’architettura, la luminosità di un volto:
questo è l’esercizio praticato nel mestiere del fotografo.
I corsi di fotografia di Cosimo Savina si propongono di far apprendere la tecnica attraverso le regole della composizione, lo studio delle luci in sala pose e la magia della camera oscura.
Questo è un passaggio fondamentale per chi ha l’ambizione di esprimersi attraverso la fotografia, perché possedere la tecnica vuol dire non perdere “ L’attimo creativo” .