L’arte visionaria del Prof. Bad Trip

Torino - 17/12/2011 : 10/02/2012

Una mostra dedicata a Gianluca Lerici (La Spezia 1963–2006), in arte Prof. Bad Trip, una delle più importanti e poliedriche figure della contro-cultura cyberpunk italiana. Musicista, disegnatore, pittore e scultore, è stato protagonista, fin dagli anni Ottanta, attraverso una persistente militanza artistica, dello sviluppo e dell'emergere della cultura underground italiana.

Informazioni

  • Luogo: GALO ART GALLERY
  • Indirizzo: Via Saluzzo 11g - Torino - Piemonte
  • Quando: dal 17/12/2011 - al 10/02/2012
  • Vernissage: 17/12/2011 dalle 17:30-21:00
  • Autori: Prof. Bad Trip
  • Generi: arte contemporanea, personale, disegno e grafica, street art
  • Orari: dal Martedi al sabato dalle 11 alle 19
  • Email: info@galoartgallery.com

Comunicato stampa

L’arte visionaria del prof. Bad Trip
Dal 17 dicembre 2011 al 10 febbraio 2012 Galo Art Gallery ospita “L'arte visionaria di Prof. Bad Trip”, una mostra a cura di Laura Rossi, Nicolò Bussolati e Alessandro Longo, dedicata a Gianluca Lerici (La Spezia 1963 – 2006), in arte Prof. Bad Trip, una delle più importanti e poliedriche figure della contro-cultura cyberpunk italiana. Musicista, disegnatore, pittore e scultore, è stato protagonista, fin dagli anni Ottanta, attraverso una persistente militanza artistica, dello sviluppo e dell'emergere della cultura underground italiana


Realizzata con la preziosa collaborazione di Jenamarie Filaccio, l'esposizione si propone di dare una lettura completa dell'eclettica produzione dell'artista italiano, accostando alcuni dei suoi dipinti a collage, illustrazioni, stampe, e opere plastiche. Il ricorso a colori acidi, le suggestioni iconografiche primitive e tribali, la componente optical e l'anima punk, segnano le sue opere di un carattere inconfondibile, riconosciuto a livello internazionale.
Il 17 dicembre, in occasione dell’inaugurazione della mostra, le sonorità acide di Blackhole e lo scratch di Jolly Boy saranno la meritevole colonna sonora dell'arte visionaria del Prof. Bad Trip.
Biografia: Gianluca Lerici (La Spezia 1963 – 2006) inizia a militare nel movimento punk come musicista e disegnatore per fanzine underground durante gli anni di studio al liceo artistico di Carrara, realizzando tra le altre cose volantini per concerti e grafiche per punkzines. Prosegue gli studi all'Accademia di Belle Arti dove segue corsi in pittura e scultura per poi diplomarsi nel 1988. Collabora come vignettista con vari periodici e realizza diverse illustrazioni per copertine bootleg. Lavora nella stampa indipendente (Decoder, Tempi supplementari) e già dagli anni Ottanta fa circolare i suoi lavori attraverso il network mondiale della mail-art. Produce come incisore xilografie e serigrafie su carta e su tessuto. Ormai affermato nella scena underground italiana e internazionale, trova riconoscimento anche negli ambienti culturali “ufficiali” attraverso la collaborazione con numerose case editrici (Shake, Mondadori, Derive e Approdi). Pubblica fumetti, disegni e collage tra cui per Shake la graphic novel basata sull'opera di William Burroughs “Il pasto nudo” e realizza numerose e inconfondibili copertine per Mondadori (tra cui il romanzi di Niccolò Ammaniti). Esegue inoltre enormi murales in tutta l’Italia, l’ultimo “La Cappella Sistina dell’underground” nel suo studio. Dai primi anni Novanta concentra le sue energie sulla pittura, esponendo in numerose mostre in spazi pubblici e privati. Dal 2003 realizza progetti di design a Milano per esposizioni di livello internazionale, tra cui alla Triennale di Milano. Scomparso prematuramente nel 2006, viene celebrato come figura cult della cultura cyberpunk in occasione della Biennale Europea di arte contemporanea “Manifesta 7”, tenutasi a Bolzano nel 2008.


Breve bibliografia:
Copertine di dischi
Copertina a colori di: Double Deck 5. – [Castelfranco Emilia] : Cobra, !988, 33 giri.
Copertina a colori di: The winterland days: [Live 10-11-12 october 1968] / Jimi Hendrix. – [ La Spezia: Manic Depression], 1989, 3 LP box. – (Manic Depression Records; MDR [LP] 001/003)]
Copertine di libri
Copertina a colori + 2. e 4. di copertina (Collage) + collage + disegno + fumetto a collage di: Decoder. Milano: Shake edizioni underground, n. 7, II semestre 1992. p. 458 p. 467, 469, 475, 477- 481, 485 – 486, 491, 508 – 509.
4. di copertina bianco e nero (disegno) + illustrazione bianco e nero di: William S. Burroghs / Brion Gysin. – Milano: Re/Search; Shake Edizioni Underground, 1992, p. 195.
Copertina a colori + fumetto bianco e nero di: Decoder. – Milano: Shake edizioni underground, n.8, I semestre 1993, p.591-598.
4. di copertina a colori (disegno) di J.G Ballard. – Milano: RE/Search; Shake edizioni Underground, 1994.
Copertina a colori (disegno) di: Centri sociali: che impresa! / a cura di Primo Moroni, [ et.al]. – Roma: Castelvecchi, 1995.
Copertina in bianco e nero (disegno) di: [email protected] / Luther Blisset. – Milano: Mondadori, 1996. – (Narrativa; 1597)
Copertina e 4. Di copertina a colori (Disegno) di: Nostradamus: le nuove profezie fino al 2025/ Jean – Charles De Fontbrune. – Milano: Mondadori, 1996. – (Ingrandimenti).
Copertina di: Totò, Peppino e la guerra Psichica / Luther Blisset. Bertiolo (Udine): AAA, 1996.
Copertina + 3. E 4. Di copertina, disegno in bianco e nero p.59, 65, 71, 115 di: La Bestia 1. – Roma: Costa&Nolan, numero 1 estate 1997.
Copertina a colori + Interview with: Professor Bad Trip p. 5 – 7 in // Cyber Zone trimestrale visionario di Palermo, anno III, n. 8, 1998 supplemento al numero al n.9 anno XV di Stampa Alternativa.
Copertina e 4 di copertina a colori (disegno) di: In girum imus nocte et consumimur igni / Guy Debord. – Milano: Mondadori, 1998.- (Oscar Mondadori Original; 14)
Copertina bianco e nero (disegno) di: Fiori di fuoco.- Milano Mondadori, 1998. (I miti. Poesie; 51).
Copertina bianco e nero (disegno) di: L’ultimo capodanno/ Niccolò Ammaniti. – Milano: Mondadori, 1998.
Copertina in bianco e nero (disegno) di: Il corvo: 25 poesie / Edgar Allan Poe. – Milano: Mondadori, 1999.
Copertina e 4. di copertina a colori (disegno) di: Fango/ Niccolò Ammaniti. –Milano: Mondadori, 1999.- (Piccola Biblioteca Oscar; 1999).
Copertina e 4. Di copertina di: Mondadori News. – Milano: Mondadori, giugno 2000.
4. di Copertina + disegno in bianco e nero di: Decoder: Raccolta vol. 1-4, Milano: Shake edizioni Underground, 2000.
Copertina a colori e 4. Di copertina bianco e nero (disegno) di: Ti prendo e ti porto via / Niccolò Ammaniti.- Milano: Modadori, 2000.- ( Piccola Biblioteca Oscar; 221).
Copertina a colori (disegno) di: Philip K. Dick: la macchina della paranoia: enciclopedia dickiana / Antonio Caronia, Domenico Gallo.- Milano: Agenzia X, 2006.
Fumetti
Fumetti a colori (collage) in Tempi supplementari.- Roma : Frigidaire 1985 – 1986, n.9 – 1987, n. 10/ 11.
Effusioni nucleari in // Decoder supplemento a Contatto, n.19 – Milano : Shake underground edizioni, 1990.
True stories / by G.L. Lerici in // Soundcheck Comix. – Kangasala, 1990, n.3, p.12 – 15, 24.
Il Pasto nudo: liberamente ispirato al romanzo di W.S Burroughs / Prof. Bad Trip; Milano: Shake edizioni underground, 1992.
Underground masters / Prof. Bad Trip, Matteo Guarnaccia. – La Spezia: ComicLand, 1996.
Fumetto in: Decoder. – Milano: Shake edizioni underground, num. 6-7-8, 1996, p. 886 – 889.
Psycho / in // Avatar. – Kipple n.4, giugno 2001.
Almanacco Apocalittico / Prof. Bad Trip.- Milano : Mondadori, 2002. ( Piccola Biblioteca Oscar Mondadori; 281).
Illustrazioni
Illustrazione bianco e nero in: Interzone visive. – Pordenone: Arcinova, p. 32 -35.
Illustrazione bianco e nero in: Decoder. – Milano: Shake, suppl. a Kontatto, n. 21, 1986, p.370, 375, 382, 389.
Collage bianco e nero in: T.A.Z / Hakim Bey. – Milano: Shake, 1993, p.90, 147.
Illustrazione in bianco e nero in: Revelation X. – New York: Simon & Schuster, 1994, p.24.
Illustrazione in bianco e nero in: Banafish, San Fancisco: Tedium House; 1995, number eleven, p. 18.
Illustrazione in bianco e nero in: Altrove 2. –Torino: Nautilus, 1995, p.6, 24, 26.
Illustrazione a colori in: Pulp Comix. – Genova: Costa e Nolan, 1996, n.2, p.25.
Illustrazione in bianco e nero in: Climax Press. – Rotterdam: Climax, 1997.
Illustrazione in bianco e nero in: Volantini italiani: frammenti storici del 20. Secolo / Pablo Echaurren. – Bertiolo: AAA, 1997, p. 138.- (Apo-X; 010).
Illustrazione in bianco e nero in: Musica. – Roma: La Repubblica, n. 435, 2004, p.27.
Illustrazione in bianco e nero in: Lumi di Punk. – Agenzia X: Milano, 2006, p.4, 194.
Disegno bianco e nero in: Umanità nuova: settimanale anarchico, anno 88, n.14 – 20 aprile 2008.
Fanzine
Illustrazione in bianco e nero in: Stars & Types. – Germany, n. 2 – 3 – 4 – 5 – 6 – 7.
Illustrazione in bianco e nero in: Onverstaanbare Vertellingen. – Olanda: Monguzzi, 1991.
Fumetto in bianco e nero in: Smittekilde. – Berlin, n.4, 1999.
Pubblicazioni
L’arte del timbro = Rubber Stamp art/John Held.–Bertiolo: AAA,1999. 88-86828-23-3
Living in the ice age, vol. 2: stamps, headphone music & lazy penpals: mailart. – Milano: Ishtar, 2000.
Immagini mosse: i nuovi illustratori. – Milano: Costa e Nolan, 2000.
Italien Mutant - Pop Art. - Bologna: Mondo Bizzarro, 2000.
Philatelic Fun. – Bertiolo: AAA, 2002.
Mail for fun. – Udine: AAA, 2002.
Marginali / Carlo Branzaglia. – Roma: Castelvecchi, 2004, p.255 – 260
Postcarts / Vittore Baroni, 2006.
L’arte del prof.Bad Trip. – Milano, Shake, 2007.
I fumetti del prof. Bad Trip. – Milano: Shake, 2008.
Recensioni
Stati di alterazione progressiva / Gianluca Marziani in // Flash Art, n.195, dic. 1995 –gen. 1996, p.54 – 55.
Citazione in: Arte. – Milano: Mondadori, n. 261 aprile 1995, p.138.
Almanacco Psichedelico / Matteo Guarnaccia. – Nautilus: Torino, 1996, p.105.
Gianluca Lerici / Boris Brollo in // Juliet, n. 82 april-may, 1997, p.66.
Illustrazione in Cross- over / Luca Beatrice in // Arte.- Milano: Mondadori n. 300 agosto 1998, p.49.
La ballata apocalittica del prof. Bad Trip / Matteo Guarnaccia in // Alias. – Roma: Il Manifesto, anno 5. n. 28.
Recensione in: Arte, gennaio 2006, p.167.
L’isola dell’arte nasce su Second Life/ a cura di Alessandro Beretta in: Corriere della sera, 5/06/2007.
Tutti i colori del prof. / a cura di Maurizio Bono in: La Repubblica delle donne, 6 giugno 2007.
Il pasto nudo diventa fumetto / di Luca Raffaelli in: Repubblica del 14 luglio 2007.
L’ultima lezione punk di un prof. di genio / di Gian Paolo Serino in: La Repubblica del 13 giugno 2007.
L’arte a Manifesta: i confini del contemporaneo / di Adriana Polveroni in: Espresso del 22 agosto 2008.
Quando cambi sguardo, cambi il mondo di / Roberta Scorranese in: Grazia, agosto 2008.

Galo Art Gallery presents: The Visionary Art of prof. Bad Trip
The inauguration will take place:
Saturday, December 17, from 17.30 - 21.00.
GALO ART GALLERY
Via Saluzzo 11 / G. Turin, Italy
www.galoartgallery.com

Biography: Gianluca Lerici (La Spezia from 1963 to 2006)
Gianluca Lerici entered the primitive punk movement as a musician and designer for underground fanzines during his years as a student at the Art College in Carrara, among other things creating flyers for concerts and graphics punkzines. He continued his studies at the Academy of Fine Arts where he followed courses in painting and sculpture and then graduated in 1988. After his graduation he collaborated with several magazines as a cartoonist and creating illustrations for various bootleg covers. He also worked in the independent press (Decoder, Overtime) and since the eighties his work circulates through the worldwide network of mail art. He soon became well-established in the underground Italian and international scene, his broad recognition in cultural circles are "official" through collaboration with numerous publishers (Shake, Mondadori, Derive and Landings). Public comics, drawings and collages for Shake include the graphic novel based on the work of William Burroughs' "Naked Lunch" and he created many unique covers for Mondadori (including the novels of Nicholas Ammaniti). More of his accomplishments include large sized murals all over Italy, the last "The Sistine Chapel of the underground" in his studio as well as works he did as an engraver where he produced woodcuts and screen prints on paper and fabric. Since the early nineties he focused his energies on painting, exhibiting in numerous exhibitions in public and private spaces. Since 2003 he realized design projects in Milan for international exhibitions, including at the Milan Triennale. Sadly he died prematurely in 2006, he is celebrated as a cult figure of cyberpunk and as an artist who will continue to inspire new generations with his underground unique amazing style.