La Piattaforma teatrocoreografico

Torino - 09/07/2013 : 17/07/2013

Lavori in corso di danza italiana e dintorni nell’Anno Europeo dei Cittadini. Miniature e spettacoli long format, performance, video e workshop intorno al continuo movimento dell’Uomo, della sua natura e del suo ambiente.

Informazioni

  • Luogo: OGR TORINO
  • Indirizzo: Corso Castelfidardo 22 - Torino - Piemonte
  • Quando: dal 09/07/2013 - al 17/07/2013
  • Vernissage: 09/07/2013 ore 19,30
  • Generi: performance – happening, teatro
  • Biglietti: Biglietti: 7 euro / 5 euro Percorso Miniature Urbane: 9 e 10 luglio - euro 18 / ridotto 14 (disponibilità limitata, gradita prenotazione) Video proiezioni e giovedì 11 luglio: ingresso gratuito
  • Sito web: http://www.lapiattaforma.eu
  • Email: piattaforma.danza@gmail.com

Comunicato stampa

A PIATTAFORMA teatrocoreografico
XI edizione – 2013
Lavori in corso di danza italiana e dintorni nell’Anno Europeo dei Cittadini
Miniature e spettacoli long format, performance, video e workshop intorno al continuo movimento dell’Uomo, della sua natura e del suo ambiente

Progetto di Associazione Didee - arti e comunicazione
9 / 10 / 11 / 16 / 17 luglio 2013
dalle ore 19,30
OGR - Officine Grandi Riparazioni – corso Castelfidardo, 22 – Torino

LA PIATTAFORMA – Effetti Collaterali
Giugno – Settembre 2013
Sala Operti – Circoscrizione 2 – corso Siracusa 213 – Torino
Teatro Vittoria – via Gramsci 4 - Torino
Luft – via Pinelli 54 - Torino
Gené5 – via Gené 5 – Torino

La natura dell’Uomo e l’interazione con il suo contesto di vita. Il senso di appartenenza alla comunità e la vivibilità degli spazi urbani. La valorizzazione della diversa abilità e della terza età; il concetto di amore e la multiculturalità; l’influenza della natura e il rapporto con l’ambiente e la memoria; dal territorio all’area mediterranea fino allo sguardo oltreconfine. Sono alcuni degli elementi su cui si è concentrato l’impegno di Associazione Didee – arti e comunicazione e la direzione artistica di Mariachiara Raviola per l’XI edizione del festival di danza contemporanea e performance de La Piattaforma teatrocoreografico.

La programmazione del festival si concentra su quattro serate artistiche: martedì 9, mercoledì 10, martedì 16 e mercoledì 17 luglio, e su una giornata di incontri giovedì 11, negli affascinanti spazi delle OGR - Officine Grandi Riparazioni di corso Castelfidardo 22 a Torino, ma dal 6 giugno al 5 ottobre è previsto anche lo svolgersi di Piattaforma Effetti Collaterali, appuntamenti paralleli cittadini e fuoriporta, realizzati in collaborazione con varie realtà del territorio, lungo un percorso in movimento fra la Sala Operti della Circoscrizione 2, il Teatro Vittoria, i terrazzi degli spazi torinesi Casa Luft e Gené5.

La Piattaforma riconferma e rafforza anche la collaborazione con la Fondazione Piemonte dal Vivo, la Fondazione Teatro Piemonte Europa e il festival Teatro a Corte.

In occasione dell’Anno Europeo dei Cittadini, il festival imprime una svolta decisiva alla sua programmazione. Pur mantenendo la vocazione nello sperimentare differenti espressioni della danza e nel contaminare i generi, il festival sonda nuovi territori e sinergie con realtà artistiche italiane ed estere, così come nuovi spazi e luoghi, oltre ad accogliere eventi che coinvolgono nuovo pubblico e fasce svantaggiate.


Migrazioni Oltreconfine
Martedì 9 e Mercoledì 10 luglio dalle ore 19,30
OGR, corso Castelfidardo 22 a Torino

La prima area volge lo sguardo soprattutto oltreconfine, alla contaminazione delle culture e alle relazioni interpersonali nelle città multietniche. Martedì 9 allo ore 19.30 (e mercoledì 10 alle ore 21.00) l’architettura industriale delle OGR sarà la cornice di una Finestra sulla Francia e sul Bacino del Mediterraneo, realizzata in collaborazione con L’Officina-Atelier Marseillais de Production in coproduzione con Marseille Provence 2013 - Progetto Miniatures Officinae, con la partecipazione di sei danzatori e performer italiani, francesi, palestinesi e marocchini impegnati in Miniature Urbane. Gli artisti ‘espongono’ la loro performance in un percorso itinerante sul tema dell’amore nel bacino del Mediterraneo e sono i francesi Laurent Pichaud in Titre En Cours, Julia Cima in Le Quart d’Heur e Arnaud Saury con I’m A Love Result; l’italiana Maria Cristina Rizzo con la performance A Charming Lover; dalla Palestina invece Farah Saleh in Parole, Parole, Parole e dal Marocco Saïd Aït El Moumen in Danse a deux.
Sempre martedì 9, alle ore 21, si presenta al pubblico la coreografa e danzatrice bolognese Simona Bertozzi con Bird’s Eye View, un lavoro inserito all’interno del suo progetto Homo Ludens, che si dispiega come una sorta di danza con i fantasmi, una narrazione del corpo che simpatizza col limbo spaziale che la accoglie.

Mercoledì 10 luglio alle ore 19,30, dopo le proiezioni video de La Danza in 1 minuto di COORPI - Coordinamento Danza Piemonte, in collaborazione con Cinedans Amsterdam e con il Festival Teatro a Corte, alle ore 21.00 va in scena la replica di Miniature Urbane e il percorso itinerante delle stesse attraverso gli spazi delle OGR.

Giovedì 11 luglio dalle ore 10,30 alle OGR, Associazione Didee invita Laurent van Kote, delegato alla danza del Ministero della Cultura francese, a raccontare le politiche culturali e l’organizzazione del Sistema Danza in Francia. Alle ore 14,30 il dibattito si apre alle istituzioni pubbliche e agli operatori con l’intento di delineare nuove visioni aperte al cambiamento.

Nuovi percorsi creativi
Martedì 16 luglio dalle ore 19,30
Mercoledì 17 alle ore 19,30 - (serata dedicata al progetto PerCorpi Visionari / Programma Operativo di Cooperazione Transfrontaliera Italia – Svizzera 2007-2013 su Fondo FESR)
OGR – corso Castelfidardo 22 a Torino

La seconda area rivolge l’attenzione alla giovane creatività italiana e ai nuovi linguaggi, sviluppati anche in ambito sociale. Esempio ne sono la performance Hub, progetto ideato da MADeIN con la regia di coreografia di Gabriella Cerritelli intorno al tema dell’inserimento e della vivibilità negli spazi urbani di persone diversamente abili, in programma martedì 16 luglio alle ore 19,30. Hub è uno spettacolo con due performer su carrozzina e due danzatrici, dove la diversa condizione dei protagonisti è terreno di relazione e sfida.
Sul filo tra arte e socialità urbana si colloca, a seguire, il Videodocumentario Dimore, realizzato da Emanuele Sciannammea di Cie Zerogrammi. Chiudono la serata, alle ore 21, le performance di tre collettivi di giovani artisti. Selezionati da esperienze pregresse dei progetti Co.Dance Abitare Corpi Abitare Luoghi (Università di Torino) e Build Up! (bando Da giovani a giovani delle Politiche Giovanili della Città di Torino), i 12 giovani dei tre collettivi che saranno in scena hanno compiuto un intenso percorso di formazione in danza di comunità , sfociato nella produzione di tre spettacoli con l’accompagnamento di Associazione Didee. I performer sono Laura Pirrotti, Antimo Natale e Roberta Bonetto con Tra.me; i Nomaidè, Caterina Squillacioti, Tommaso Serratore, Elisa Occhini, Nicola Cisternino, Daniela. Marra con Welcome; Sara Capossele, Elena Rolando, Vanessa Michielon, Silvia Grosso e Gabriel Beddoes con In dote.

Save the date! Evento PerCorpi Visionari
Nell’ambito della programmazione del Festival La Piattaforma, Associazione Didee propone una serata dedicata al progetto PerCorpi Visionari che ha vinto il bando 2012 del Programma Transfrontaliero Italia Svizzera 2007-2013 (FESR), in partership con COORPI - Coordinamento Danza Piemonte di Torino, Associazione LIS Lab Performing Arts di Meina e la Fondazione Teatro Coccia di Novara, capofila.
La serata, in calendario mercoledì 17 luglio sempre alle OGR, promuove lo sviluppo di una rete transfrontaliera tra Italia e Svizzera, e ospita alle ore 21 Lunar del coreografo Raffaele Irace (Italia) e alle ore 21,45 Quantum del coreografo Filippo Armati (Svizzera). Introduce la serata, alle ore 19,30, We Used To Be Lovers, performance finale del percorso creativo negli spazi urbani abbandonati, curato dalla coreografa Francesca Cola che porta in scena un collettivo di 20 giovani.


Con il sostegno di Mibac – Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Regione Piemonte,
Città di Torino - bando Da Giovane a Giovane, Fondazione CRT
Con il supporto del Programma Operativo di Cooperazione Transfrontaliera Italia - Svizzera 2007-2013 (per la sezione PerCorpi Visionari)
e la collaborazione di Fondazione Piemonte dal Vivo - Fondazione Teatro Piemonte Europa

La Piattaforma si avvale del lavoro di Lisa Pugliese per l’organizzazione, Cristina Riccati e Paola Colonna per la programmazione, Patrizia Veglione per la comunicazione.
L’immagine guida del festival La Piattaforma è un’illustrazione di Marco Cazzato.