La Memoria Ritrovata

Cagliari - 15/07/2015 : 15/10/2015

Per la prima volta sull'Isola la rinascita tutta da ammirare delle grandi opere esposte nel capoluogo sardo.

Informazioni

Comunicato stampa

Le preziose opere di grandi artisti come V.Van Gogh, Paul Gauguin, Gian Battista Tiepolo e Raffaello Sanzio sono esposte nel loro massimo splendore a Cagliari nella Sala Mostre della Cittadella dei Musei, da mercoledì 15 Luglio 2015, alle ore 11

L’esposizione “la Memoria Ritrovata” riunisce un centinaio di opere in un excursus di tempo ampio, dall’età Romana con ritrovamenti di vasellame, statuette e oggetti ornamento, a tempi più recenti con opere di grande prestigio esposte per la prima volta in Sardegna, come il celebre ritratto “la Muta” di Raffaello, “il Giardiniere” di Van Gogh e la “Natura morta” di Gauguin.

Il ritrovamento di queste opere è stato possibile grazie al lavoro svolto del Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale, il Gen. B. Mariano Mossa ha spiegato gli aspetti investigativi delle indagini e il ritrovamento delle opere d’arte .

L’opera “Leda col cigno”(olio su rame) attribuito al pittore Lello Orsi è stato restituito nel 2012 dagli Stati Uniti, esportato illegalmente nel 2008, era in vendita presso una casa d’asta statunitense per il valore di un milione e mezzo di dollari. Le indagini effettuate hanno permesso, al Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale, di catturare dodici persone specializzate nell’ esportazione illecita di opere d’arte italiane di grande pregio.

“Capriccio con il pantheon” (XVIIIsec.) del pittore Gian Paolo Pannini è stato recuperato in Svizzera nel 2013. Le indagini hanno accertato che il dipinto era stato esportato illecitamente nel 2011 in Svizzera e nascosto all’interno di un caveau della banca di Lugano, durante una perquisizione è stato sequestrato. Si possono ammirare reperti archeologici recuperati da una collezione di circa 5.500 beni rimpatriati dalla Svizzera, nascosti nel porto di Ginevra da un mercante d’arte italiano che li commercializzava in ogni parte del mondo. Questo recupero è stato il più importante avvenuto nella storia per quantità e qualità grazie alla collaborazione tra le autorità giudiziarie e le polizie estere.

L’opera “il giardiniere” di Van Gogh, nel 1928 presso la Galleria Nazionale d’arte di Roma, tre uomini armati sottraevano la tela , successivamente venne recuperata e furono arrestati otto uomini.

La Muta - Raffaello (1507)Infine si può ammirare l’opera “la muta” di Raffaello , nel 1975 fu rubata alla Pinacoteca di Urbino. I carabinieri dopo varie indagini si misero in contatto con i ladri fingendosi facoltosi acquirenti e riuscendo cosi ad arrestare quattro persone e recuperare la tela.

Durante l’inaugurazione ha presenziato il Presidente della Regione, Francesco Pigliaru orgoglioso di poter ospitare in Sardegna una mostra cosi importante, fino a metà ottobre. Si augura che questa possa diventare un opportunità per le scuole per diffondere “la cultura della legalità”. Mentre il Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Dario Franceschini dichiara “ sono impegnato personalmente perché le opere recuperate, in particolare quelle degli scavi archeologici tornino nelle zone di loro provenienza”.