La Liguria dal mare

Finalborgo - 18/07/2021 : 31/12/2021

Mostra online sulle "vedute di paesaggio” della costa ligure.

Informazioni

Comunicato stampa

Progetto nell’ambito del programma di valorizzazione culturale e funzionale per Palazzo Ricci a Finalborgo, Laboratorio Ricci – Sinergie per la memoria, con la curatela e il coordinamento degli architetti Chiara Gagliardi e Andrea Lorenzon dello studio CIVICO13 di Torino e con il sostegno della Fondazione Compagnia di San Paolo (Bando Luoghi della Cultura 2018)



La Liguria dal mare, online dal 15 luglio al 31 dicembre 2021, è una proposta espositiva digitale, uno strumento di confronto a favore di una visibilità allargata ed inclusiva, che, grazie alla piattaforma Archiui, va ad arricchire ulteriormente l'offerta culturale della Città di Finale Ligure, promotrice dell’iniziativa.

Il progetto si configura come esito della ricerca bibliografica e iconografica di documenti d’archivio, custoditi presso la Bibliothèque de la Marine du Service Historique de la Défence di Vincennes e la Bibliothèque nationale de France di Parigi e posti a confronto con una selezione di diapositive provenienti dal Fondo Piero Vado, conservato nella sezione speciale della Biblioteca Mediateca Finalese, denominata Banca delle Immagini.

18 disegni acquarellati, realizzati dall’ingegnere Jacques Pétré nel 1685, in occasione della redazione della cosiddetta “Carta del Mediterraneo” (1679-1685), voluta dal Re di Francia Luigi XIV e 36 diapositive del fotografo Piero Vado (1923-2003), frutto del progetto Vedute dal mare da Est ad Ovest, che l’autore riprese alla fine degli anni Ottanta, si giustappongono a comporre due orizzonti paralleli.

Sono due espressioni artistiche, due “vedute di paesaggio” della costa ligure che raccontano memorie individuali e collettive, riattivando il concetto di archivio come forma di sedimentazione culturale e di conoscenza visiva.

Con lo studio e la comprensione del passato, promuovendolo e attribuendo nuove chiavi di lettura al presente, si conferisce rinnovato potere alla cultura come memoria, identità ed esperienza condivisa.

La Liguria dal mare si propone così come dispositivo culturale di valorizzazione del territorio attraverso l’arte e la storia.