La Bella Principessa di Leonardo

Urbino - 05/12/2014 : 18/01/2015

L'opera è la più recente attribuzione che riguarda Leonardo da Vinci: dal sei dicembre sarà nella Sala del Trono di Palazzo Ducale.

Informazioni

Comunicato stampa

Il ritratto di dama in pergamena, asportato da un volume del ‘400 conosciuto come La Sforziade, è stato definito il più intrigante giallo della Storia dell’Arte: è la più recente attribuzione che riguarda Leonardo da Vinci, seguita a indagini scientifiche del 2009 per il ritrovamento di un'impronta. Ora il dipinto ritrovato torna in Italia, a circa 500 anni di distanza, e viene finalmente esposto agli occhi del grande pubblico. Questo ritratto, chiamato dal Professor Martin Kemp “La Bella Principessa”, sarà dal 6 dicembre 2014 al 18 gennaio 2015 nel Salone del Trono del Palazzo Ducale di Urbino

L'esposizione al pubblico in esclusiva mondiale è curata da Vittorio Sgarbi: per la prima volta dopo l’attribuzione certa dell'opera al genio di Leonardo si potrà ammirare il ritratto in pergamena in Italia. La Bella Principessa è una giovanetta vista di profilo, con i capelli raccolti nell’acconciatura del coazzone, in voga alla corte Sforzesca. Probabilmente si tratta di Bianca Sforza, figlia illegittima del Duca di Milano e di Bernardina de Corradis, promessa all’età di dieci anni a Galeazzo Sanseverino, che la sposò nel 1496.