La Bandiera Del Mondo 1 +1 = 3

Roma - 20/12/2018 : 06/01/2019

Espressioni d’arte che si uniscono.

Informazioni

Comunicato stampa

Il giorno 20 dicembre 2018 verrà presentata per la prima volta nel cortile del Macro Asilo di Roma, alla presenza degli artisti Michelangelo Pistoletto e Angelo Savarese, l’opera d’arte “La Bandiera del Mondo 1+1=3”

L'installazione sarà esposta nel cortile del Macro Asilo fino al 6 gennaio 2019

In un momento storico in cui si assiste alla disgregazione dei vecchi modelli di organizzazione territoriale e di potere, cresce il senso di disagio dei cittadini davanti alle prospettive di un futuro in cui le identità nazionali sembrano dileguarsi per l’incedere della globalizzazione

Le culture locali, continuamente contaminate da quelle di altri paesi a causa delle continue migrazioni in atto su tutto il pianeta, sono sottoposte a confronti che spesso generano conflitti e atti d’intolleranza e di violenza. Non siamo capaci di rispettare i diritti degli altri e pretendiamo di costruire un mondo migliore all’insegna della pace. Il simbolo del Terzo Paradiso di Michelangelo Pistoletto è un segno di equilibrio, un gesto di condivisione, uno strumento “open source” che dà a tutti la possibilità di lavorare insieme, ognuno portando il suo contributo, alla costituzione di un’opera d’arte unica e dove anche il ruolo dell’artista è messo al servizio della comunità. Ogni bandiera del Mondo rappresenta una specificità territoriale, con una propria cultura e un’idea di un’elaborazione di società del tutto esclusiva. Attraverso l’ormai noto simbolo del Terzo Paradiso si entra in una dimensione evolutiva dove non esistono separazioni in cui il segno dell’infinito ci conduce in una realtà continua e senza confini.
Angelo Savarese realizza 196 tele che rappresentano le bandiere di altrettanti nazioni e collocate nel segno TRINAMICO di Pistoletto instaurano una comunicazione efficace per rappresentare il concetto di unità nella diversità. Ognuno degli stati del Mondo è una parte di un insieme senza il quale non sarebbe possibile l’esistenza del singolo. Io esisto perché posso fare qualcosa per Te e Tu puoi fare qualcosa per Me. Tu ed Io insieme facciamo Noi e in questa filosofia di Pistoletto del 1 + 1 = 3, Angelo Savarese propone una terza dimensione, un luogo d’integrazione dove i conflitti tra il globale e il locale trovano un punto di equilibrio nel Terzo Paradiso.
La forma d’arte creata da La Bandiera del Mondo, evidenzia il concetto che è necessario “amare le differenze” per consentire ai popoli di completare l’opera di umanizzazione con un’azione responsabile concertata e conseguita insieme agli altri. È con questi intenti che Cittadellarte Fondazione Pistoletto promuove valori e pratiche di partecipazione democratica, come i 17 Obiettivi di Sostenibilità promulgati dall’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.

La prima installazione della Bandiera del Mondo prevede anche la partecipazione di un gruppo di studenti delle classi terza media dell’Istituto Daniele Manin di Roma, che saranno protagonisti insieme agli artisti nel comporre la prima rappresentazione del simbolo nel cortile del Macro Asilo creando così una forma d’arte assolutamente pura, non controllata e spontanea.