Krištof Kintera – Postnaturalia

Reggio Emilia - 18/03/2017 : 23/07/2017

Il nuovo progetto di Kintera consiste in una complessa installazione che si innesta in diversi spazi della Collezione Maramotti, come in un organismo vivente.

Informazioni

  • Luogo: COLLEZIONE MARAMOTTI - MAX MARA
  • Indirizzo: Via Fratelli Cervi 66 - Reggio Emilia - Emilia-Romagna
  • Quando: dal 18/03/2017 - al 23/07/2017
  • Vernissage: 18/03/2017 ore 18 su invito
  • Autori: Krištof Kintera
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: Giovedì e venerdì 14.30 – 18.30; sabato e domenica 10.30 – 18.30. Chiuso: 1 e 6 gennaio, 25 aprile, 1° maggio, dall’1 al 25 agosto, 1° novembre, 25 e 26 dicembre.
  • Biglietti: ingresso libero

Comunicato stampa

Il nuovo progetto di Kintera consiste in una complessa installazione che si innesta in diversi spazi della Collezione Maramotti, come in un organismo vivente.
La proliferazione di suggestioni e presenze scultoree in Collezione si somma a opere disseminate nella città di Reggio Emilia.
Il titolo della mostra appare ampiamente esplicativo: lo scenario in cui si inscrive la nostra esperienza quotidiana come singoli e come collettività non è più quello del mondo naturale.
Nella cosiddetta “età del rame”, basata sulla trasmissione di energia e informazioni, la natura è paragonata dall’artista a un enorme sistema nervoso


Il rapporto con la “Natura naturale”, il tentativo di conoscere, anche immaginando, e di dare un ordine alle diverse forme di vita biologica – ancoraggio alla nostra tradizione culturale – sono per Kintera un punto di partenza che viene provocatoriamente sovvertito costruendo scenari totalmente artificiali, lavorando e generando nuovi materiali sintetici e prodotti di scarto che costituiscono il nostro habitat quotidiano para-naturale
Kintera si insinua nel tema del “post-naturale”, alla costante ricerca di un "nuovo umanesimo", con vivide suggestioni visive che conduce con spirito ironico, giocoso ma anche amaro, nel quadro di una complessa interrogazione sociale e politica sul nostro tempo.
Accompagna inoltre la mostra un libro d’artista, strettamente connesso al progetto.