Klaus Karl Mehrkens – Kiritsubo

Udine - 26/04/2014 : 08/06/2014

In occasione del Far East Film Festival 16, la Stamperia d'arte Albicocco di Udine presenta "Kiritsubo", personale di Klaus Karl Mehrkens. La mostra vedrà esposte oltre 30 opere su tela e su carta.

Informazioni

  • Luogo: STAMPERIA D'ARTE ALBICOCCO
  • Indirizzo: Via Ermes di Colloredo, 8, 33100 - Udine - Friuli-Venezia Giulia
  • Quando: dal 26/04/2014 - al 08/06/2014
  • Vernissage: 26/04/2014 ore 18
  • Autori: Klaus Karl Mehrkens
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: da lunedì a sabato ore 9.00 - 12.30 15.00 - 18.30 Domenica ore 10.00 - 12
  • Biglietti: ingresso libero

Comunicato stampa

In occasione del Far East Film Festival 16, la Stamperia d'arte Albicocco di Udine presenta "Kiritsubo", personale di Klaus Karl Mehrkens. La mostra vedrà esposte oltre 30 opere su tela e su carta.
"Kiritsubo" è il primo capitolo del Genji Monogatari, romanzo scritto nel XI secolo dalla dama di corte Murasaki Shikibu vissuta nel periodo Heian;la trama del romanzo, ritenuto il "primo romanzo moderno" o "il primo romanzo psicologico", si fonda sulla fortuna mondana, la caduta, la risalita al potere e infine la morte del principe galante, a cui fanno cornice stupende figure femminili

Proprio a queste figure, le Geishe, è dedicata la selezione di opere di Mehrkens.

Klaus Karl Mehrkens, nato a Brema nel 1955 e diplomato nel 1982 presso l'Accademia di Braunschweig, viene in Italia, a Milano, nel 1985 e ottiene rapidamente l'attenzione di critici quali Achille Bonito Oliva, Giovanni Testori, Maurizio Calvesi, partecipando ad un ampio numero di importanti mostre di gruppo e allestendo diverse personali in Italia e all'estero.
È pittore di intensa, raffinata, sottile capacità cromatica, mentre nell'incisione e nel disegno è il segno che domina, un segno immediato, potente, originario, che allude e crea atmosfere, dando vita a situazioni cariche di intensa e spesso desolata significanza.
Mehrkens è artista che appartiene alla tradizione espressionista, in questa tradizione egli scava in profondità, ne fa rivivere l'acuta, drammatica qualità lirica, dimostra come quella tradizione possa essere rivissuta in bruciante attualità.