Julião Sarmento – On Goya

Torino - 24/04/2021 : 19/06/2021

L’inedito ciclo di lavori, che incontra in anteprima il pubblico negli spazi della Galleria Giorgio Persano, appartiene a una trilogia, con altre due differenti esposizioni previste per quest’anno a Londra e a Parigi.

Informazioni

  • Luogo: GIORGIO PERSANO
  • Indirizzo: Palazzo Scaglia di Verrua | Via Stampatori 4 - Torino - Piemonte
  • Quando: dal 24/04/2021 - al 19/06/2021
  • Vernissage: 24/04/2021 ore 11-19
  • Autori: Julião Sarmento
  • Generi: arte contemporanea, personale

Comunicato stampa

Il 24 giugno 2021 la Galleria Giorgio Persano presenta, nello spazio di Via Stampatori 4 - Torino, la personale di Julião Sarmento On Goya. Il percorso espositivo si sviluppa intorno a quattro grandi dipinti e un tavolo-scultura, ispirati all’opera del maestro spagnolo



L’idea della mostra nasce durante il periodo di auto-confinamento dell’artista per la pandemia Covid-19, in risposta alla sensazione generale di confusione e straniamento, come esercizio di dialogo tra la pittura monocromatica (che interessa la sua ricerca già da diversi anni) e i potenti lavori di Goya, ammirati da Sarmento durante la mostra Solo la voluntad me sobra al Museo del Prado (2019-2020).
Un tentativo di fare interagire pittura e disegno, soffermandosi sui loro aspetti antitetici, e mettendo in dialogo due realtà storiche le cui genealogie e sensibilità s’intrecciano a più riprese.

Alla temporalità sospesa dei monocromi, l’artista accosta le scale di grigio delle figure e delle immagini di cieli e mari, caricate di drammatici significati. Gli elementi delle tele si sommano per dare vita a una nuova narrazione, in un movimento e scambio tra la dimensione cosmica e quella umana.

A questi “disegni-dipinti”, l’artista aggiunge un nuovo volume, mutuato dalla plasticità delle carte spagnole del XVIII secolo. È in particolare l’oggetto-scultura-tavolo, che non è soltanto un oggetto, né solo una scultura, né semplicemente un tavolo, Cazador en su puesto, cazador al acecho (2020) a divenire, per usare le parole dell’artista, “una sorta di visione tridimensionale dei disegni di Goya”.

L’inedito ciclo di lavori, che incontra in anteprima il pubblico negli spazi della Galleria Giorgio Persano, appartiene a una trilogia, con altre due differenti esposizioni previste per quest’anno a Londra e a Parigi.


Julião Sarmento (Lisbona, 1948).

Vive e lavora a Estoril, Portogallo. Ha studiato pittura e architettura alla Scuola di Belle Arti di Lisbona. È un artista interdisciplinare, la cui pratica, nel corso della sua carriera, ha abbracciato un’ampia varietà di media: pittura, disegno, scultura, fotografia, film, video, performance, suono e installazione, creando inoltre diversi importanti progetti site-specific. Negli ultimi cinquant’anni ha esposto in numerose mostre personali e di gruppo in tutto il mondo.

Julião Sarmento ha rappresentato il Portogallo al 46° Biennale di Venezia (1997). È stato invitato a partecipare a Documenta 7 (1982) e 8 (1987), alla Biennale di Venezia (1980 e 2001), e alla Biennale di São Paulo (2002). I suoi lavori sono esposti in diverse collezioni pubbliche e private nel Nord e Sud America, Europa e Giappone.