John Armleder – Charivari

Milano - 18/02/2015 : 28/03/2015

Massimo De Carlo inaugura Charivari una nuova grande mostra personale dell’artista svizzero John Armleder, che porta a Milano un ciclo di opere inedite.

Informazioni

  • Luogo: MASSIMO DE CARLO
  • Indirizzo: Via Giovanni Ventura 5 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 18/02/2015 - al 28/03/2015
  • Vernissage: 18/02/2015 ore 19
  • Autori: John Armleder
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: dal martedì al sabato 11.30 – 19.30
  • Biglietti: ingresso libero

Comunicato stampa

Il 18 febbraio la galleria Massimo De Carlo inaugura Charivari una nuova grande mostra personale
dell’artista svizzero John Armleder, che porta a Milano un ciclo di opere inedite.
L’universo di John Armleder affonda le proprie radici nella libertà e nell’ironia del movimento Fluxus

Con la
sua ampiezza stilistica e lessicale, John Armleder crea un universo scintillante costellato di opere multiformi
in equilibrio precario sul confine tra arte, design, figurazione e astrazione: dagli anni ‘90 l’artista lavora ai
suoi celebri Pour Paintings - dipinti realizzati versando le vernici dall’alto alla base di tele poste verticalmente,
sfruttando la gravità come forza creativa - ma anche ai Puddle Paintings, agglomerati materici di colore che
colano lungo la tela con risultati sempre inaspettati, anche per l’artista. Una serie di installazioni che spesso
affiancano mobili a dipinti monocromatici o astratti, o che pongono i mobili stessi come oggetto pittorico
sono al centro della produzione di un’altra celebre serie dell’artista svizzero, i Furniture Paintings.
Con Charivari John Armleder presenta una nuova serie di opere eclettiche e allo stesso tempo misteriose, per
la loro natura e per il processo attraverso cui le ha realizzate. Armleder presenta infatti dei luccicanti Puddle
Paintings nelle cui trame dense rimangono intrappolati oggetti bizzarri e altre decorazioni che ricordano
feste gioiose come il Natale o Halloween. L’artista svizzero presenta anche delle nuove Furniture Sculptures e
installazioni: giochi di luce, strumenti musicali, macchine del fumo e strambe melodie invadono le
architetture della galleria.
L’opera di John Armleder sfugge a ogni possibile definizione con la sua ironia colta e arguta e una
fascinazione glamour per il mondo dello spettacolo e dell'intrattenimento: la produzione dell’artista svizzero
è in continuo cambiamento e ogni cosa, come nella vita, fluisce con naturalezza da una forma all'altra.


John Armleder è nato a Ginevra nel 1948; vive e lavora tra Ginevra e New York. Da molti anni espone con
mostre personali e collettive presso le più prestigiose istituzioni internazionali tra cui il Consortium di
Digione (2014), il Musée d'Art Moderne di Parigi (2007), l'Institute of Contemporary Art di Boston (2006) e
di Philadelphia (2006), la Kunsthalle di Zurigo (2004), il Museum of Contemporary Art di Sydney (2001), il
MoMA di New York (2000) e la Wiener Secession di Vienna (1993). Tra le sue mostre collettive: Rhythm in
it, Aargauer Kunsthaus, Arau (2013); Echoes, Centre Culturel Suisse, Paris (2011); Back to the Future,
Kunstmuseum, St. Gallen (2011); Ibrido. Genetica delle forme d’arte, a cura di Giacinto Di Pietrantonio e
Francesco Garutti, PAC - Padiglione d’Arte Contemporanea, Milano (2010); Mapping the Studio, a cura di
Alison Gingeras e Francesco Bonami, Punto della Dogana/Palazzo Grassi, Venezia (2009); Playlist, Palais de
Tokyo, Parigi (2004). John Armleder esporrà con una mostra personale il prossimo maggio 2015 al The
Andy Warhol Museum di Pittsburgh.