Jean-Michel Basquiat

Roma - 23/03/2017 : 02/07/2017

Più di 90 opere caratterizzate per la maggior parte da tele di grandi dimensioni e realizzate dal giovane writers americano, racconteranno del rapporto di Jean-Michel Basquiat con la sua nativa New York e di quelle strade che gli forniranno delle tele bianche su cui l’artista dalle origini afro-americane inciderà i tratti distintivi e indelebili della sua arte.

Informazioni

  • Luogo: CHIOSTRO DEL BRAMANTE
  • Indirizzo: Via Arco della Pace 5 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 23/03/2017 - al 02/07/2017
  • Vernissage: 23/03/2017 ore 18
  • Autori: Jean Michel Basquiat
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: Da lunedì a venerdì 10.00 – 20.00 / Sabato e Domenica 10.00 – 21.00 (la biglietteria chiude un’ora prima) Aperture straordinarie Domenica 16 aprile 10.00 – 21.00 Lunedì 17 aprile 10.00 – 20.00 Martedì 25 aprile 10.00 – 20.00 Lunedì 1 maggio 10.00 – 20.00 Venerdì 2 giugno 10.00 – 20.00 Giovedì 29 giugno 10.00 – 20.00 (la biglietteria chiude un’ora prima)
  • Biglietti: Intero € 13,00 (audioguida inclusa) Ridotto € 11,00 (audioguida inclusa)
  • Patrocini: Mostra prodotta e organizzata da DART Chiostro del Bramante e Gruppo Arthemisia, in collaborazione con Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali. Sponsor tecnico : Trenitalia – Gruppo Ferrovie dello Stato. Media Coverage by Sky Arte HD.
  • Uffici stampa: ARTHEMISIA
  • Editori: SKIRA

Comunicato stampa

Con una grande mostra a Roma che racchiude le sue opere più importanti, il Chiostro del Bramante rende omaggio al pittore Jean-Michel Basquiat, figura iconica e controversa della cultura newyorkese degli anni ’80.

JEAN-MICHEL BASQUIAT

New York City
(Opere dalla Collezione Mugrabi)
a cura di Gianni Mercurio con la collaborazione di Mirella Panepinto
Dal 24 marzo al 2 luglio 2017 continua il percorso di ricerca e indagine da parte di DART Chiostro del Bramante sulle personalità più influenti dell’arte, con una esposizione che indaga le origini e l’importanza della street art e dei graffiti, dopo il grande successo di “LOVE. L’arte contemporanea incontra l’amore” che ha registrato un afflusso di oltre 150 mila visitatori.

PIù di 90 opere caratterizzate per la maggior parte da tele di grandi dimensioni e realizzate dal giovane writers americano, racconteranno del rapporto di Jean-Michel Basquiat con la sua nativa New York e di quelle strade che gli forniranno delle tele bianche su cui l’artista dalle origini afro-americane inciderà i tratti distintivi e indelebili della sua arte.

Una corona, icona ricorrente nei suoi capolavori e simbolo dell’ orgoglio di appartenere alla cultura afro-americana, per celebrare un genio immortale.