Jasmine Gregory – Mommie dearest

Milano - 10/02/2022 : 03/04/2022

Mommie dearest è la prima mostra personale in Italia dell’artista Jasmine Gregory, che si svolge all’Istituto Svizzero a Milano.

Informazioni

  • Luogo: ISTITUTO SVIZZERO
  • Indirizzo: Via Del Vecchio Politecnico 3 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 10/02/2022 - al 03/04/2022
  • Vernissage: 10/02/2022 ore 18
  • Autori: Jasmine Gregory
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: Mercoledì – Venerdì: 11:00-17:00 Giovedì: 11:00-20:00 Sabato: 14:00-18:00 Prossimi eventi nel contesto della mostra: 01.03.2022: Artist talk con Jasmine Gregory, Barbara Casavecchia (scrittrice, curatrice indipendente ed educatrice tra Milano e Venezia) e Gioia Dal Molin (Head Curator Istituto Svizzero). 01.04.2022: Mechanical theater piece. A performance for objects by artist Anna Franceschini.

Comunicato stampa

Mommie dearest è la prima mostra personale in Italia dell’artista Jasmine Gregory, che si svolge all’Istituto Svizzero a Milano. Giovane artista emergente, per questa mostra, Jasmine Gregory presenta una serie di nuovi dipinti e un’opera che si colloca all’intersezione tra scultura e ‘ready-made’. Lavorando principalmente con la pittura, l’artista si confronta con l’iconografia e la storia dell’arte occidentale con una prospettiva critica. Su queste premesse, Jasmine Gregory esplora il suo ruolo di giovane pittrice in una pratica che unisce, con fluidità e ironia, riferimenti culturali pop con la teoria critica contemporanea



Opening: 10.02.2022 H18:00-20:00
L’inaugurazione sarà accompagnata dal suono di ALIENI (TOMBOYS DON’T CRY), tra le H19:00 e le H20:00. Bevande disponibili.

ALIENI (TOMBOYS DON’T CRY): atmosfere fondenti e ritmi tropicali incontrano suoni dolci dal gusto R&B. Cultura pop e sperimentazione prendono nuove forme e si aggiungono alle contaminazioni provenienti dalla città in cui vive e lavora come fotografa: Londra.

Ingresso gratuito, registrazione alla porta.
Jasmine Gregory (nata nel 1987) è un’artista che vive e lavora a Zurigo, Svizzera. Il suo lavoro si sviluppa in una serie di motivi, gesti artistici e assemblaggi che esplorano le tensioni della produzione artistica, la storia della pittura e la soggettività nel modo in cui questa circola in contesti istituzionali e commerciali. Mostre collettive recenti includono Werkschau Kanton Zürich 2021 alla Haus Konstruktiv (Zurigo), Art For Black Lives, Round 4 (Online Exhibition), FOTOROMANZA a Le Commun (Ginevra), Sommer des Zögerns alla Kunsthalle Zürich (Zurigo). Recenti mostre personali includono Home Improvements, Park View con Paul Soto (Bruxelles) e Trouble at Casa Amor, Karma International (Zurigo).