Jannis Kounellis – Un capitano di quindici anni

Pescara - 14/10/2017 : 29/10/2017

Verranno esposte quattordici fotografie che ripercorrono i momenti più intensi dei dieci anni di mostre realizzate da Jannis Kounellis nella galleria di Lucio Amelio a Napoli e che compongono la cartella Un capitano di quindici anni: i viaggi straordinari di Jules Verne.

Informazioni

Comunicato stampa

In occasione della XIII Giornata del Contemporaneo indetta da AMACI il 14 ottobre alle ore 17.30, il Centro di Archiviazione e Promozione della Performing Art (CAPPA), insieme al Museo Sperimentale d’Arte Contemporanea (MUSPAC) di L’Aquila e al Museo delle Genti d’Abruzzo di Pescara è lieta di presentare una mostra dedicata a Jannis Kounellis, uno dei più grandi protagonisti dell’Arte Povera


Verranno esposte quattordici fotografie che ripercorrono i momenti più intensi dei dieci anni di mostre realizzate da Jannis Kounellis nella galleria di Lucio Amelio a Napoli e che compongono la cartella Un capitano di quindici anni: i viaggi straordinari di Jules Verne. Le fotografie sono state scattate da Claudio Abate, Mimmo Jodice e Werner Kruger e stampate a Roma nel gennaio 1980 presso lo studio Tipografico. La collezione, di proprietà del MUSPAC, è stata esposta per la prima volta nel 1989 presso la sede del Centro Multimediale “Quarto di Santa Giusta” di L’Aquila, in occasione della mostra Bianco/Nero-Freddo/Caldo.
La scelta di presentare le quattordici foto nel capoluogo adriatico è per riportare alla memoria la personale che l’artista greco tenne a Pescara nell’ottobre del 1975 nella galleria di Mario Pieroni alla Fondazione del Bagno Borbonico, sede attuale del Museo delle Genti che ospiterà la mostra fino al 29 ottobre. La Fondazione del Bagno Borbonico inaugurò il 15 febbraio 1975 sotto l’egida della Regione Abruzzo, della Camera di Commercio e dell’Azienda di Soggiorno sotto la direzione artistica di Mario Pieroni, con l’intento di creare il primo anello del futuro Museo di arte contemporanea. In occasione della Giornata del Contemporaneo questo spazio torna idealmente alla sua originaria funzione.
La mostra, organizzata da CAPPA, è a cura di Ivan D’Alberto e Sibilla Panerai, ed è stata possibile grazie al contributo di Enrico Sconci, presidente del MUSPAC, Martina Sconci, direttrice artistica del museo aquilano e Roberto Marzetti, presidente del Museo delle Genti d’Abruzzo. L’ingresso alla mostra per la sola giornata del Contemporaneo AMACI è gratuito.