Jamèl Van de Pas – Manila Noir

Cagliari - 06/01/2018 : 20/01/2018

Mostra del fotografo olandese Jamèl Van de Pas dal titolo Manila Noir, in esposizione nello spazio della Fine Art Gallery di Michelangelo Sardo, in via Eleonora d'Arborea.

Informazioni

  • Luogo: FINE ART GALLERY
  • Indirizzo: via Eleonora d'Arborea 61 - Cagliari - Sardegna
  • Quando: dal 06/01/2018 - al 20/01/2018
  • Vernissage: 06/01/2018 ore 18
  • Autori: Jamèl Van de Pas
  • Generi: fotografia, personale
  • Orari: La mostra sarà visitabile tutti i giorni dalle 18 alle 21, il lunedì e il mercoledì dalle 18.00 alle 20.00

Comunicato stampa

Sarà inaugurata sabato 6 gennaio alle 18,00 la mostra fotografo olandese Jamèl Van de Pas dal titolo Manila Noir, in esposizione nello spazio della Fine Art Gallery di Michelangelo Sardo, in via Eleonora d'Arborea fino al 20 gennaio 2018.

Van de Pas è stato selezionato come uno dei 100 migliori fotografi del suo paese per il 2016



Mantenendo un approccio puramenteintuitivo durante le riprese, ma spingendo i confini visivi delle fotografie, Van de Pas cattura il mondo

nella sua forma più oggettiva e reale da una parte e lo fonde con la soggettività di una macchina fotografica dall'altra.

Ciò che rimane sono immagini che si spostano nel regno tra il mondo esterno e la percezione interna di esso. Il suo lavoro è stato esposto e proiettato in più paesi in tutta l'Asia e in Europa, le location e gli eventi più importanti sono il Seoul Museum of Art, l'EFTI a Madrid e il Tbilisi Photo
Festival.


I lavori proposti dall'artista in sono il statI realizzatI durante il periodo trascorso a Manila,

“E ' stata la mia prima notte a Manila e sono stato sveglio per quasi 60 ore.
Un amico, un collega e un ospite per un mese, Brian Sergio mi ha preso dall'aeroporto. Anche se avevo già bevuto troppo (GRATIS)

in aereo, ero felice di essere d'accordo con il suo suggerimento di prendere delle birre.
In qualche modo non mi sentivo infastidito dagli effetti della privazione del sonno e dell'alcol, ero persino motivato ad uscire e fare le foto.
Una delle prime foto che ho scattato la prima notte a Manila è una foto di un ragazzo che punta la pistola.
Sarebbe stato stupido chiedere al ragazzo del processo mentale prima di scegliere chi o cosa puntare la pistola.

La "sparatoria"era un atto giocoso che non aveva alcun motivo razionale, a parte l'attività stessa che porta gioia al bambino. La sua
scelta di target e ' cambiata quasi quanto il suo istinto gli ha permesso di farlo, la pistola e ' falsa e quindi la scelta dell'obiettivo e ' completamente
all'altezza della pistola.

Dopo tutto non ci sono conseguenze.
Nello stesso modo la scelta dell'obiettivo diventa trascurabile, tutto si basa sul piccolo concetto di mirare e premere il grilletto intuitivamente per il bene della gioia.

Durante le due settimane successive, ho manila nello stesso modo in cui questo ragazzino stava sparando a Manila durante il mio incontro con lui.” ·